TuttoCampania — 06 gennaio 2012

Autore: Marco Cascone –

Onore al Presidente Giovanni Zito. La sua gara, il suo Trofeo della Befana ha colpito nel segno, così come lui avrebbe voluto. Il Dna non mente, e il dna di Giovanni è stato magnificamente tradotto nel bell’evento che abbiamo vissuto ad Acerra, autore del quale non poteva che essere il figlio Antonio, nell’emozione del ricordo di papà. Perfette anche le scelte operative decise quest’anno: partenza con atleti ben raccolti in luogo d’avvio, operatività della macchina organizzativa all’interno del 2° Circolo Didattico, luogo anche deputato per le premiazioni. Qualche bel cambiamento, seguendo la scia di quanto Giovanni ha realizzato negli anni. Il trofeo della Befana si rinnova nella tradizione, e lo ha fatto nel modo migliore.

Gara

12 km che si confermano veloci, con tracciato che permette prestazioni di valore. Bella gara sia in campo maschile sia in quello femminile. Grossa partecipazione, anche in questo caso a conferma della Tradizione del 6 gennaio.

In campo maschile una vittoria senza ansie per Angelo Iannelli. Cambio di ritmo nel finale (dopo un passaggio sui 15’35” ai 5.000) e arrivo solitario per il forte atleta delle Fiamme Azzurre Roma. Per Angelo un buon 36’47” all’arrivo, sul piede dei 3’04” a km. Peccato del fuori gara di Paolo Ciappa. L’Atleta Napoletano (allenato dal papà, dottore Giampaolo), in procinto di passare all’Enterprise Sport&Service, fuori gara per momentaneo mancato tesseramento, ha scelto comunque di onorare la memoria di Giovanni Zito ed ha preso il via, giungendo ad una trentina di secondi dal vincitore. Bella la gara di Pasquale Scala, al suo esordio con l’Enterprise Sport&Service. Suo il secondo posto, con un 37’48” non male. Gran gara per Peppe Angelillo, Nikaios Gragnano. L’Atleta Nolano ha saputo controllare gli avversari, salendo sul terzo gradino del podio con un probante 40’58”.

La gara donne ha visto, fino a due terzi della stessa, l’annunciato confronto tra Annamaria Vanacore e Alessandra Insogna. Nella terza parte di gara poi la differenza: Annamaria tiene alto il ritmo, Alessandra accusa un po’ di fatica. Alla fine per la Pompeiana Vanacore (in forza all’Atl. Scafati) per la vittoria basta un buon 45’50” (3’49” a km) con la Insogna (Amici del podismo Maddaloni) a 30”. Ottima prova per Loredana Vento, suo il terzo posto in 47’13” (3’56” a km).

In tantissimi hanno onorato il Trofeo della Befana, giunto alla sua 23ima edizione. In tantissimi hanno voluto ricordare così Giovanni Zito. Ad onorare il suo ricordo e a farlo al meglio dal punto di vista organizzativo ci ha pensato Antonio, e con lui Virginia e i tantissimi collaboratori che hanno voluto e saputo dare il meglio. L’emozione della signora Maria, (moglie di Giovanni) nel momento che Annamaria Vanacore le ha voluto donare il trofeo vinto in gara, è stata la sintesi di quanto vissuta in terra Acerrana.

Sicuri che, dall’alto, il sorriso orgoglioso del Presidente non è mancato.

Share

About Author

  • Domenico Ammendola ASD LA CORSA

    Oltre ad essere stata una bella gara(era la prima volta che la facevo), devo rilevare che il servizio d’ordine(che presidiava le strade) è stato impeccabile!Un (ap)plauso va anche agli abitanti di Acerra, che hanno, in maniera estremamente civile, “sopportato” la chiusura delle strade e “supportato” tutti gli atleti in gara.
    Un grazie finale al Presidente Zito che, messosi alla fine del ristoro finale, ha avuto la pazienza ed il garbo di chiedere a tutti gli atleti il grado di soddisfazione dell’evento, nonchè eventuali esigenze degli stessi nel post-gara.
    Dovessi descrivere con 3 aggettivi questa gara, direi:passione, professionalità, cortesia.

  • ANGELO

    LA GARA DI ACERRA E’ STATA UNA GRANDE GIORNATA DI SPORT.ORGANIZZAZIONE IMPECCABILE .COMPLIMENTI A TUTTI,SPERO CHE MOLTE SOCIETA’ VI IMITERRANNO ANCHE SE QUESTO SARA’ DIFFICILE.

  • Un grazie di cuore a tutti gli organizzatori della manifestazione. Valutazione analitica:
    Percorso privo di ostacoli e nel pieno rispetto dell’ambiente. Voto 10
    Sicurezza discreta ed efficiente: Voto 10 e lode (un grazie particolare ai vigili urbani e alla polizia di stato)
    Ristoro accogliente e gentile: Voto 10
    Pacco gara: Voto 9
    Organizzazione generale: Voto 10
    Siete un bell’esempio
    Arrivederci da Luigi della SUESSOLA RUNNERS di SANTA MARIA A VICO

  • luca

    Cari, complimenti agli organizzatori per tutto!

    Si sa qualcosa delle classifiche?
    Quando è prevista la pubblicazione?

  • marinella d’aria

    e’ la seconda volta che partecipo, ma posso dire che oggi veramente è stato quasi tutto perfetto. tranne piccolo tratto corso tra le auto, ma abbiamo goduto del percorso tra le strade di campagna, macchine inesistenti. ristoro curato e abbondante che prendessere esmpio coloro che organizzano la napoli-pompei e anche altre gare cittadine dove manca sempre il the caldo utilissimo dopo una gara. grazie e buon anno a tutti gli organizzatori

  • Bravi, veramente bravi, eccellente gara. Non a caso si è giunti alla XXXIII ^ edizione e non si poteva iniziare meglio l’anno podistico su strada.
    Nicola D’Andrea

  • Paccone Giuseppe ” RUUNNING TEAM SAN MARCO EV

    OTTIMA ORGANIZZAZIONE BELLA GARA SCORREVOLE E SENZA INTOPPI BRAVI A TUTTI SOPRATTUTTO A CHI HA SICURAMENTE LASCIATO UNA BUONA TRACCIA ,GRAZIE ANCORA AL PRESIDENTE ” ZITO”.

  • marco russo

    Onore agli eredi del presidente Zito. Finalmente una partenza con la P maiuscola, poi il consolidato percorso al quale aggiungerei qualche addetto in più nella segnalazione del tracciato e qualche vigile più severo per gli automobilisti più indisciplinati che zigzagavano tra gli atleti (e le colpe non sono certo di chi organizza). Buona evidenziazione dei km, buona organizzazione post gara, niente caos nonostante le mole dei partenti (ottimo anche l’iniziare a richiamare in partenza almeno 10′ prima della stessa…) e degli arrivi. Si potrebbero migliorare i premi, sembrati un po’ “leggeri” ma chi, come me, viene ad acerra da un bel po’ di anni, viene per tradizione e per il piacere di gareggiare su di un tracciato consolidato e preciso.

  • sandro pagano -iss nola

    Spiacente , ma la mia è una voce fuori dal coro : la partenza, la stupenda vecchia sontuosa partenza sul c.so Italia, quest’anno a me è mancata , e tanto : i primi 200 metri sono stati tremendi , e mi chiedo cosa possa accadere se cade anche solo un atleta ; dopo la zona percorsa tra i campi, al 9 km circa , le auto ce le siamo trovate in un incrocio/curva a gomito, di faccia. So bene che non è colpa degli organizzatori, brillanti come sempre ( la faccio dal 2002 ) . Ma sulla sicurezza non transigo. Per tutto il resto concordo con gli altri.

  • ignazio nappo

    la mia prima esperienza a questa gara, il mio commento è molto positivo, qualcuno si lamenta per qualche auto , ma gli organizzatori nn hanno colpa ,provano loro ad organizzare una gara cosi capiranno tutti i problemi che si devono affrontare…BRAVISSIMI……………..!!!!!!!!!!!!!

  • giovanni ti scrivo da lontano ma con il pensiero e la mente ,sono rivolti sempre a quei giorni passati nella tua cucina ad acerra a chiederti mille cose . purtroppo alla corsa non sono potuto venire ma al duomo si, ma da come si poteva intuire ,hai superato un ennesima prova tu e tutta la cittadinanza.

  • fortunato varriale

    sono d’accordo con tutti vorrei solo aggiungere che se si decide x 1000 partecipanti e poi se ne aggiungono altri trecento si deve aggiungere anche l’acqua nel ristoro sul percorso dove in molti non l’anno trovata

  • silvio scotto pagliarara

    PER L’AMICO IGNAZIO NAPPO ,CE’ LIBERTA’ DI PAROLA , ANCHE SE NON SI CONDIVIDE CIO CHE I NS COLLEGHI SCRIVONO.NON CREDO CHE SI DEBBA PRIMA ORGANIZZARE UNA GARA E POI PARLARE ,L’ AMICO SANDRO PARLAVA DA PARTECIPANTE ALLA GARA STESSA ….. E VISSUTA DALL’INTERNO .
    MI SONO PERMESSO DI RIVOLGERMI , A TE , AMICO IGNAZIO , SOLO CHE OGNI SUGGERIMENTO O BELLO O BRUTTO , VIENE SEMPRE ACCETTATO DA CHI ORGANIZZA .
    CMQ, LA GARA E’ ORMAI UNA TRADIZIONE BEN CONSOLIDATA , CHE IL MIO AMICO GIOVANNI HA SAPUTO IN TUTTI QUESTI ANNI , FARLA CRESCERE , ANCHE CON I CONSIGLI E COMMENTI DI TUTTI NOI , PROVA E’ CHE LA TRADIZIONE CONTINUA E CHE LUIN E’ SEMPRE TRA NOI .

    BRAVI I SUOI FIGLI NEL RICORDO DEL PAPA’ GIOVANNI, CHE PORTANO AVANTI CON GRANDE PASSIONE E RISPETTO ANCHE VERSO GIOVANNI.
    AD MAIORA
    PS:
    UN AFFETTUOSA STRETTA DI MANO , ALL’AMICO IGNAZIO NAPPO. DA
    SILVIO SCOTTO PAGLIARA
    UNO DI VOI .

  • silvio scotto pagliarara

    ma questa è l’edizione scorsa !!!
    del 2012 !!!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>