Cronaca — 10 maggio 2011

Si è conclusa la Unix-Kaeser 6 Day and 48 Hour International Ultramarathon, corsa a Balatonfured in Ungheria sulle rive dello stupendo Lago Balaton, gara che ha visto Andrea Accorsi e Monica Barchetti tra i grandi protagonisti.


Un’edizione di livello, come dimostrano i tanti primati nazionali battuti, e che ci ha fatto vivere la grande impresa di Tiziano Marchesi, il forte Atleta dei Runners Bergamo che ha portato la MPI delle 48 ore (che già gli apparteneva) da 404 a 413,61 km, prestazione che gli vale anche la MP Mondiale di cat. 40-45 sulla distanza.


La 6 giorni è stata vinta dallo scozzese William Sichel che ha percorso 834,143 km, davanti al tedesco Hans-Jurgen Schlotter con 744,625 km e allo slovacco Bogy con 691,204 km.


La prestazione che forse sovrasta tutte è però quella di Monica Barchetti, prima donna in Italia a superare il muro dei 700 km, e terza assoluta all’arrivo con 705,221 km, risultato che la pone al 3° posto a livello mondiale quest’anno ed all’11° a livello mondiale all-time.


Monica ed Andrea, partiti con l’intento di impossessarsi delle MPI sulla distanza, hanno conquistato anche altri importanti primati, come la nuova MPI M40 sulla 6 giorni, già di Giuseppe Palumbo (Antibes -2008), che Andrea ha portato a 664,2 km.


Con la stessa  distanza l’Atleta di Crevalcore inserisce il proprio nome nella World Best Performance List della IAU nella categoria M40.


I problemi al tendine tibiale anteriore destro che lo hanno colpito già alla 4a giornata gli hanno impedito l’attacco alla MPI assoluta, ancora in possesso di Lucio Bazzana (754 km Antibes 2010)§; per Andrea la 5a piazza finale..


Esaltante la 6 giorni di Monica Barchetti, la più giovane ragazza in gara, che già al 2° giorno ha polverizzato la MPI W40 sulle 48 ore di Denise Quintieri (Casarsa 2005) portandola da 169 a ben 246,6 km; distanza che le vale anche la 9a miglior prestazione Mondiale dell’anno sulla distanza.


L’obiettivo iniziale di battere la MPI di Angela Gargano (562,330 Antibes 2010) è stato raggiunto dopo soli 4 giorni 19 ore e 22 minuti ed ora Monica con 704,7 km ha fatto sua anche la MPI W40, detenuta da Carmen Fiano (522,853 Antibes 2008).


Assieme i due compagni di vita, di corsa e di colori con l’Atletica Calderara Tecnoplast hanno stabilito anche la Miglior prestazione in coppia con 1369,942 km


Quando l’inno di Mameli è echeggiato per il campeggio si è finalmente sciolta la tensione che ha accompagnato una prova unica nel suo genere come la 6 giorni su Strada, il grande impegno dei nostri ragazzi e dello staff al seguito, capitanato dal genio-tuttofare Michele con Leo indispensabile gestore degli sforzi fisici e muscolari.


Sky Sport, con il bravo operatore Filippo, ha seguito tutta la 6 giorni per realizzare un servizio per la rubrica ‘Icarus, alla ricerca del limite’, magazine dedicato allo sport estremo e d’avventura e che andrà prossimamente in onda.


Da ricordare e applaudire l’impegno di Aldo Maranzina che ha concluso in 12a posizione con 536,610 km.

Autore: Claudio Bernagozzi

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>