Cronaca — 25 ottobre 2009

Si è concluso ieri il week-end sangeminese all’insegna dello sport, iniziato sabato 24 con il prologo della 37^ tappa del Runners Rieti Tour, al suo ottimo esordio che ha visto alla partenza circa cinquanta podisti. La vittoria sui 5,3 km è andata, in campo maschile, a Marco Favorito (CVA Trevi)con un crono di 19′ 45′, seguito da Cesare Porcu (Atletica Faleria VT) 20’19’ e Vincenzoni Simone (Atl. Isola D’Elba) 20’37’. In campo femminile la vittoria è andata alla romana Rosanna Pignorio (G.S. Albatros Rm) 25’38’, seguita da Patrizia Santarelli (pod. Solidarietà Rm) e Thi KimThu  Zervos (Atletica Insieme).


Domenica mattina una coloratissima e quasi interminabile fila di corridori ha confermato che la San Gemini Carsulae San Gemini, ormai al suo 19° compleanno, è entrata nel cuore degli atleti umbri e non solo, numerose infatti sono state le provenienze da diverse città del centro Italia.


Come da pronostico, ieri mattina, circa 800 sono stati gli iscritti all’evento organizzato dal gruppo Runners SanGemini, tra passeggiata ecologica, gara competitiva e non competitiva.


Il tracciato di 10,75 km ha unito, come tradizione, le bellezze ambientali e paesaggistiche di San Gemini e Carsulae. Complice il bel tempo, la gara ha saputo emozionare partecipanti e spettatori; la competizione infatti, è stata molto accesa, anche più del solito, nelle prime posizione. Alla fine, dopo 34’35’ primo a tagliare il traguardo è stato il marocchino Yassine Kabbouri, che in queste ultime settimane sta dimostrando ottime capacità agonistiche, ha soffiato l’oro per 24′ al suo compatriota, Abdelaziz El Makhrout del Gs A Monti, nonché vincitore della scorsa edizione.


Medaglia di bronzo a El Mostafa Saqi (Gs. A. Monti), reduce dalla splendida vittoria al Circuito dell’Acciaio dello scorso 11 ottobre, arrivato dopo 38’18’.


In campo femminile successo preannunciato per la giovane marocchina Asmaè Ghizlane, che corre con la maglia dell’Atletica Gran Sasso, la quale ha condotto in testa tutta la gara fermando il cronometro dopo 41’05’, 2′ e 38′ meglio di Michela Pannacci (vincitrice dello scorso anno).


Terzo gradino del podio per Greta Guidi (AsD. Runners SanGemini) con un crono di 45’52’.


Una gara avvincente dal punto di vista tecnico con un percorso quasi interamente composto da salite, anche di una notevole ed impegnativa pendenza, rese ancor più difficoltose dal tratto ciottoloso lungo l’antica via Flaminia all’interno di Carsulae. Fortunatamente per i podisti un lieve respiro all’8° e 9° km con un tratto in discesa che li ha riportati nuovamente in salita fino al traguardo situato a P.za San Francesco.


La prova era valida come decima tappa dell’Umbria Tour e 19esima tappa del  Gran Prix Umbro. Inoltre, visto il gemellaggio con il Runners Rieti Tour la gara era valida anche come 38esima tappa del circuito reatino.


Meno agonismo ma tanta voglia di fare festa e divertirsi insieme per i quasi 250 studenti iscritti all’ ’11 Trofeo Scuola Media’, al quale hanno partecipato scuole medie ed elementari delle province di Terni, tra cui l’Istituto comprensivo di Acquasparta e San Gemini (sede di Acquasparta) che ha avuto la meglio con 110 iscritti  sulla scuola media di San Gemini con circa 80 iscritti.In ultimo la scuola elementare di San Gemini che ha chiuso con circa 50 studenti.


La vittoria per il concorso di disegno è andata ad Elisa Pasquinelli di Acquasparta.


<< Ancora una volta – spiega il presidente del gruppo Runners San Gemini Sandro Bartollini – la grande partecipazione ci ripaga dell’impegno organizzativo profuso. Aver potuto abbinare due eventi come la tappa di ieri del Rieti Tour  con la nostra di oggi è per noi un grande orgoglio e ci spinge a fare sempre meglio e qualcosa in più, di nuovo, ma ancora è solo un’idea ed è tutto ancora in cantiere >>.  << La cosa che ci rende poi fieri come associazione – aggiunge Bartollini – è la trasversalità della nostra manifestazione: c’è spazio davvero per tutti ad ogni livello, indipendentemente dalla preparazione o dai risultati. Una vera festa, aperta a chiunque voglia divertirsi in nome dei valori dello sport>>.

Autore: Greta Guidi

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>