Cronaca — 08 marzo 2010

Una giornata primaverile ha accolto i mille partecipanti ai Campionati Italiani di Corsa Campestre organizzati dall’ACSI Campidoglio Palatino e L’Airone Formello. Un percorso impegnativo e concentrato ha messo a dura prova gli atleti presenti, modificando in parte quelli che potevano essere i pronostici della vigilia. Un tracciato adatto ad atleti muscolati e a loro agio con le salite, che ha selezionato fin dai primi giri rendendo ancor più affascinanti le competizioni.
Hanno aperto le danze le atlete della categoria Juniores partite in perfetto orario alle 10,25 con Federica Bevilacqua (CUS Trieste) che si invola davanti alla vincitrice del CDS Anna Ceoloni (CUS Torino) e a Jessica Pulina (Atl. Ploaghe) giunte al traguardo con distacchi importanti.
Tra gli Junior uomini, arrivo fotocopia rispetto ai CDS di Volpiano con Marouan Razine (CUS Torino) che indossa la maglia di campione italiano davanti a Michele Fontana (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni) e Davide Uccellari (AS La Fratellanza 1874).
Nella categoria Cadette si conferma campionessa italiana Christine Santi (Mollificio modenese Cittadella), che aveva già trionfato a Potenza Picena lo scorso anno. Dietro di lei Alice Rita Cocco (SS Alasport) e Costanza Martinetti (Atl. Libertas ARCS Perugia). Nella classifica per regioni, domina la Lombardia davanti all’Emilia Romagna che supera per due punti la Toscana.
Tra i cadetti s’intravede l’Italia che cambia con Yemaneberhan Crippa (SA Valchiese) che regala la vittoria al Trentino davanti a Nadir Cavagna (Atl. Val Brembana) e Michele Roberto Ninivaggi (Alteatletica Altamura). Anche nei cadetti vittoria alla Lombardia, ma solo ad un punto arriva seconda la Puglia mentre terza è la Sicilia. Nella combinata i lombardi precedono Veneto e Sardegna.
Dopo i più giovani è stata la volta delle atlete più esperte che hanno aperto la diretta televisiva commentata da Franco Bragagna ed Attilio Monetti guidati dalla regia di Anna Cristina Giustiniani.
Elisa Stefani tenta la fuga solitaria ma al terzo giro viene ripresa dal gruppo delle migliori con Elena Romagnolo (CS Esercito) molto naturale sui saliscendi del terreno che s’invola verso la vittoria seguita dalla specialista della Montagna Valentina Belotti (Runner Team 99 SBV) ed una confermatissima Veronica Inglese (CS Esercito- ACSI Palatino Campidoglio), al primo anno di categoria, che regala la soddisfazione del titolo italiano Promesse alla società organizzatrice. Seconda delle Promesse Giovanna Epis (GS Forestale) e terza Touria Samiri (N.Atl. Fanfulla Lodigiana).
Tra gli uomini, Kaddour Slimani (Runner Team 99 SBV), si conferma al momento il miglior crossista italiano dopo aver battuto Andrea Lalli a Volpiano ed avendo veramente giocato sul percorso di Formello. I gemelli De Matteis (Podistica Valle Varaita) conquistano gli altri gradini del podio con Martin che aspetta sul traguardo Bernard a braccia aperte sciogliendosi poi in un abbraccio intenso e commovente.
Nelle allieve solito dominio delle gemelle Marchese (Fondiaria SAI Atl.), per la gioia di papà Riccardo e mamma Marine, a due passi da casa, Valentine si conferma campionessa italiana e Camille trenta secondi dietro mentre con una gara accorta Irene Baldessarri (GS Trilacum) fa suo il terzo gradino del podio.
Ultima gara in programma quella degli allievi con un podio dell’Italia multietnica. Vince Yassine Rachik (Pol. Hippodrom Montoglio) che imponendo un ritmo altissimo costringe al ritiro il vincitore di Volpiano Abdikadar. Secondo Nekagenet Crippa (SA Valchiese), fratello del vincitore tra i Cadetti e terzo Abdelhak Moumen (GP Santi Nuova Olonio).

Alla manifestazione hanno presenziato il Sindaco di Formello Giacomo Sandri e il delegato allo sport del Comune Giulia d’Isa che hanno premiato i vincitori del concorso scolastico con cui sono stati scelti il manifesto (Elisa Fenicchia) e il Logo (Micael Caviglia), splendidamente ottimizzati dal grafico Vittorio Picconi.
L’organizzazione vuole ringraziare, oltre alle società partecipanti ed agli atleti, chi ha sostenuto la manifestazione:
Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio, Assessorato alle Politiche del Turismo, dello Sport e delle Politiche Giovanili della Provincia di Roma, Comune di Formello, Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, TDS.
Un sincero ringraziamento alle associazioni e istituzioni che hanno dato il loro straordinario supporto:
L’Airone Formello, Atletica Nepi, Croce Rossa Italiana, Associazione Nazionale Carabinieri, Protezione Civile AVOLA, Vigili Urbani, Carabinieri, Terre di Veio.
A Formello la Corsa Campetre tornerà il 6 febbraio 2011 con la 16ª edizione del classico Cross Valli del Sorbo.

Autore: Roberto De Benedittis

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>