Cronaca — 29 novembre 2009

Sono Stefano La Rosa (Carabinieri) e Fatna Maraoui (Esercito) i vincitori del 33° Cross Valle del Chiese, ospitato dalle campagne di località Sorino, nei pressi di Condino a sud della provincia di Trento. Una manifestazione, quella organizzata dalla Società Atletica Valchiese, che ha saputo regalare l’atmosfera più classica delle corse campestri, con una pioggia leggera e persistente che ha accompagnato tutti i partecipanti, dai master che hanno aperto l’intensa mattinata, fino ai senior. E proprio tra questi ultimi si sono registrati duelli di grande prestigio, con la Maraoui a mettere a dura prova la resistenza di Silvia Weissteiner, allungando già alla seconda delle sette tornate previste dal programma per poi difendere allo strenuo delle forze la leadership dal ritorno della vipitenese biancoverde. Neppure una caduta, a poco più di un chilometro dal termine, ha impedito alla Maraoui di aggiudicarsi la prova, succedendo così nell’albo d’Oro alla stessa Weissteiner, plurivincitrice sui campi di Condino. Al terzo posto, al termine di una gara di grande concretezza, ecco la ligure Emma Quaglia, seguita da Giulia Francario e Renate Rungger.

Al duello femminile ha fatto seguito un confronto a tre in campo maschile. Il fondo fangoso poteva essere il terreno ideale per Gabriele De Nard. Il finanziere ha però trovato sulla sua strada uno Stefano La Rosa in eccellente condizione e pronto a tenere testa all’esperto bellunese per poi, a due chilometri e mezzo dal termine, prodursi nell’allungo decisivo. Poco prima ad alzare bandiera bianca era stato Mostafa Errebbah, per oltre sette tornate capace di mantenere il passo con i due favoritissimi della vigilia. L’ultimo dei nove giri è stato dunque il momento decisivo, con La Rosa a tenere a dovuta distanza De Nard per tagliare quindi a braccia levate il traguardo dopo 32’57” di grande fatica. A quattro secondi, ecco De Nard, con Errebbah terzo seguito dal primo dei gemelli Dematteis, Martin. Quinta posizione per il siepista emiliano Matteo Villani, lestissimo a congratularsi col compagno di colori vincitore di giornata; quindi sesto Cristian Gaeta che ha preceduto Lorenzo Cannata e Marco Rinaldi.

Scendendo di età, bene Veronica Inglese nella prova riservata alle under 20: reduce dall’influenza, la medaglia di bronzo degli Europei Juniores ha lasciato prima sfogare la pavese Laura Bottini, per poi raggiungerla e superarla nel finale di gara, andando così a prendersi la vittoria, con la vicentina Chiara Renso a completare il podio. Al maschile, il torinese di origine marocchina Marouan Razine ha saputo, invece, sorprendere il campione iridato di corsa in montagna Xavier Chevrier, con Davide Uccellari terzo e primo ad accendere le polveri di una gara partita su ritmi piuttosto tranquilli. Tra gli allievi, successo atteso per i fratelli padovani Titon: Letizia ha dominato la prova femminile seguita dalla pavese Valentina Elli mentre il più  giovane Dylan ha regolato gli under 18 precedendo il modenese Matteo Campana ed il padrone di casa Ruben Bellotti.

Il tutto sotto lo sguardo dei vertici tecnici federali, con il Direttore Tecnico Francesco Uguagliati accompagnato dal responsabile del mezzofondo Pierino Endrizzi e dal collaboratore Silvano Danzi. Da Condino prenderà, infatti, forma definitiva la Nazionale che il prossimo 13 dicembre affronterà i Campionati Europei di Dublino.


LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI:
Stefano La Rosa (Carabinieri): “La condizione è sicuramente buona ed oggi ho avuto la conferma di aver lavorato bene. Certo, tutto questo fango non si addice alle mie caratteristiche, ma sono riuscito comunque a trovare giuste sensazioni. Ora si guarda a Dublino, con una squadra che si preannuncia davvero equilibrata e capace di puntare a obiettivi importanti”.

Gabriele De Nard (Fiamme Gialle): “Qui a Condino la gara è sempre dura e ho provato a confermare il successo dell’anno scorso. Ma dopo i problemi di salute delle scorse settimane non sono riuscito a tenere l’accelerazione di La Rosa che ha fatto davvero una grande prova. L’obiettivo è ora quello di andare a Dublino per fare bene, l’esperienza non mi manca di certo e le prossime due settimane di lavoro permetteranno di affinare la condizione”.

Fatna Maraoui (Esercito): “Sentivo di stare bene e credo di averlo dimostrato. Ho voluto allungare sin da subito proprio per evitare di dover fare i conti con il finale di Silvia; la caduta ad un chilometro e mezzo dalla fine non mi ha fatto perdere molto, anzi, ho ripreso subito senza permettere alla Weissteiner di avvicinarsi troppo. Dopo queste gare di novembre posso dire di essere pronta a vestire l’azzurro a Dublino, l’obiettivo è sempre quello di centrare un bel risultato, sia individuale che di squadra”.

Silvia Weissteiner (Forestale): “Quest’anno nei cross devo ancora trovare la giusta dimensione e la condizione fisica non è ancora ottimale. A Condino avrei voluto ripetere i successi degli scorsi anni, ma ho trovato sulla mia strada un’ottima Fatna Maraoui che ha preso quei 30 metri di vantaggio che non sono riuscita a ricucire. Dopo il raduno di San Vincenzo si andrà ai campionati europei con una condizione sicuramente migliore e con la possibilità di fare davvero bene”.


IL CROSS DI CONDINO IN TV: Una sintesi televisiva della manifestazione sarà trasmessa, giovedì 3 dicembre, su Rai Sport Più a partire dalle ore 20 circa.   


NONA LA ROMAGNOLO IN FRANCIA: Nono posto per Elena Romagnolo al Cross de l’Acier di Leffrinckoucke, in Francia, dove si è potuta misurare con atlete di primo piano come la campionessa iridata dei 5000, Vivian Cheruiyot (KEN), vincitrice in 18:13 davanti alla portoghese vice campionessa europea di cross Jessica Augusto (18:14). Terza l’etiope Tizita Ashmae (18:18) sul bronzo mondiale dei 3000 siepi, Milcah Chemos Cheywa (18:33). L’azzurra, seconda delle atlete europee al traguardo, sul veloce tracciato di 5,750 km, ha chiuso in 19:01.

Autore: Luca Perenzoni – Ufficio Stampa FIDAL Trentino

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>