slide TuttoCampania — 21 marzo 2018

santa maria a vicoE’ sempre bello correre a Santa Maria a Vico, è sempre bello esserci con la consapevolezza di correre e contribuire contemporaneamente anche ad una nobile causa.

Tema centrale di quest’anno è “Il diabete giovanile”.

Dicevo quest’anno perché, per chi ancora non lo sapesse, Luigi De Lucia, il Presidente della Suessola Runners, da sempre associa la sua gara con una “Gara alla solidarietà”, premiando ogni anno un’associazione diversa alla quale devolvere una parte del ricavato e contribuire alla ricerca.

Non c’è modo più bello per spendere quei pochi euro di pettorale e, sono certa, come me la pensano anche gli oltre 1000 iscritti alla manifestazione.

Neanche a dirlo le iscrizioni, al momento dell’apertura, hanno subito subìto un surplus di richieste, giungendo in poche ore alla saturazione dei posti che, ahimé non potevano accontentare tutti. Ovvi motivi disicurezza e logistica legavano le mani agli organizzatori, che però hanno cercato comunque di accontentare un numero elevato di atleti.

Stamane gli addetti ai lavori, per ovviare e gestire le avverse condizioni meteo, si sono dovuti armare di una grossa dose di forza e determinazione, per impedire che la pioggia rovinasse una magnifica giornata di sport.

Ma, complice un grande team, la voglia, il coraggio e la forza di centinaia di podisti, che hanno sfidato acqua e vento, tutto è filato liscio come l’olio.

Sono da poco passate le 8.00 del mattino che Santa Maria a Vico brulica di atleti che, ritirato il pettorale, si accingono a prepararsi ed effettuare le classiche operazioni di rito che precedono la partenza.

Il tempo trascorre inesorabile e in un batter d’occhio sono già le 9.00.

Il cielo, gonfio di pioggia ancora regge, e ci regala la speranza di una partenza asciutta.

Richiamati all’ordine, una marea di podisti indisciplinati si avvicina all’arco di partenza, ma è necessario tutto l’impegno di organizzatori e volontari per portarli faticosamente alle spalle della start line.

Gli sforzi però sono ripagati e, dopo il classico count down si parte alla conquista di questa splendida cittadina.

Un lungo vialone in basalto ci accompagna per circa un km, fino alla svolta che ci porterà tra vicoli, stradine, salite e discesea percorrere i 4 km e 900 del primo giro a passare in parata per la zona partenza/arrivo per la gioia di tifosi e cittadini e ripartire per la seconda tornata di 5 km e 100.

L’illusione però dura poco, e quel cielo fin’ora clemente, stanco di trattenere ancora la pioggia accumulata, ci bagna alla grande. E così, inzuppati come pulcini, continuiamo coraggiosamente la nostra cavalcata.

Ormai siamo in ballo e continuiamo, imperterriti, ognuno stabilizzato sul proprio ritmo, quel cammino che ci porterà a tagliare il traguardo.

Anche in questi momenti emerge la bellezza di questo magnifico sport quando, nei momenti di difficoltà, non manca mai l’amico che ti sprona e ti incoraggia. Quel “Dai, non mollare, manca poco.” eancora “Mantieni il ritmo, respira… stai andando bene” ti fa capire che lo sport racchiude in sé valori che spesso la vita frenetica e stressante fa dimenticare.

Tagliato il traguardo, bagnati fradici ma soddisfatti, torniamo alle nostre auto per cambiarci, asciugarci e presenziare alla premiazione. Cerimonia che, per forza di cose viene riorganizzata al coperto e premia un grosso numero di atleti sia in campo maschile che femminile, tantissime categorie e le società.

Sale sul primo gradino del podio Adim Ismail della Caivano Runners, seguito dal suo compagno di team Giuseppe Soprano e Marek Hadam (Il Laghetto).

In campo femminile vince la forte Malika Ben Lafkir (Caivano Runners) seguita da Marina Lombardi e Annamaria Di Blasio.

Vince la classifica di società la Caivano Runners.

A margine della manifestazione la festa continua sotto lo stand Veneruso con una magnifica grigliata.

Una gran bella festa gestita alla grande in ogni sua parte nonostante le difficoltà da un team eccellente, la Suessola Runners del Presidentissimo Luigi De Lucia.

Proiettati all’8° edizione, ringrazio la Suessola Runners, il Presidente e tutto il suo enturage per la magnifica manifestazione.

marilisa carrano

 

 

 

 

Marilisa Carrano per Podistidoc

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>