Cronaca — 15 giugno 2008

Linguaglossa (CT), 15 giugno 2008Tutto come da pronostico alla 5a Super Maratona dell’Etna: Giorgio Calcaterra e Monica Casiraghi bissano il trionfo dell’anno scorso. I due specialisti abbassano nuovamente il tempo sul percorso. Continua il successo della gara che quest’anno ha sfondato il muro dei 130 iscritti.
Erano i più attesi della 5a Super Maratona dell’Etna e non hanno deluso: il ‘tassista volante’ Giorgio Calcaterra e la ‘wonder woman’ Monica Casiraghi hanno confermato la vittoria fatta registrare l’anno scorso abbassando nuovamente il record del percorso che quest’anno aveva la novità della mancanza della neve nella zona del traguardo.
Come da tradizione gli atleti (131 iscritti, record della manifestazione, tra cui 13 donne) sono partiti dalla spiaggia di Marina di Cottone (Fiumefreddo di Sicilia, bandiera blu 2008),  per giungere sull’Etna a quota tremila poco sotto il cratere di Nord-Est e a poca distanza in linea d’aria dall’eruzione in corso nella Valle del Bove. Memore dell’esperienza dell’edizione del 2007 e complice anche il caldo che ha accompagnato gli atleti per buona parte del percorso, Calcaterra – reduce dalla vittoria nella 100km del Passatore due settimane fa – ha tenuto un ritmo non troppo alto per non pagare troppo a partire dal 34km quando il percorso passa dall’asfalto allo sterrato lavico.
Il portacolori della Running Club Futura ha percorso i primi 13km a una media di 4 minuti e 30 secondi circa, transitando sotto il traguardo volante di Linguaglossa in testa, staccando il compagno di avventura Massimo Lisitano (GS Indomita) di una quarantina di secondi. L’atleta siciliano ha poi deciso di abbandonare la gara lasciando la piazza d’onore a Lorenzo Trincheri (US Maurina Olio Carli) che già l’anno scorso si era piazzato al secondo posto. Dietro i battistrada, staccati di quasi 4 minuti il trio composto da Gianluigi Martinelli (Marathon Club Alta Quota Livigno), Mario Fattore (Atletica Bruni Vomano d’Oro) e Robertino Bellanca (Maratona di Palermo). «

Share

About Author

Peluso

  • Scalas bruno ASD Libertas Udine

    Ciao a tutti, volevo sapere che preparazione ci vuole per affrontare una gara di questo tipo. Grazie

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>