Cronaca — 22 marzo 2011

La storia si rinnova con la 594^ edizione del Palio del Drappo Verde, la gara podistica più vecchia e longeva al mondo, che il gruppo Sportivo Dilettantistico Mombocar ‘Riso San Marco’ ha voluto ripristinare nel 2008 con il forte sostengo del Comune di Verona.


Un bel cielo terso e un sole, che finalmente ha iniziato a far sentire il suo calore, hanno fatto da cornice a questo popolare evento che ha segnato la storia della città di Verona fin dal 1208, anno di nascita di questa corsa podistica.


Verona ed in particolare il quartiere di Santa Croce sono stati infatti lo scenario che ha ospitato i 622 agonisti che alle 9.30 hanno preso il via su un tracciato stracittadino che ha toccato le zone monumentali più belle di Verona per 10 km.


E’ stato Massimiliano Bogdanich, forte maratoneta veronese attualmente fermo per un grave infortunio, a dare il colpo di pistola che ha liberato i concorrenti scalpitanti dietro la linea di partenza e sotto lo sguardo attento di Federico Sboarina, assessore allo Sport del Comune di Verona e dei Giudici del Centro Sportivo Italiano.


La vittoria è andata con il tempo di 31’39’ al talento veronese 24enne William Mascalzoni, che ha così riportato il drappo verde in terra scaligera, lasciandosi alle spalle il bresciano Tito Tiberti (31’46’) e il marocchino di Genova Khalid Ghallab (32’17’).


In campo femminile la vittoria è andata alla reggiana Daniela Paterlini che ha trionfato in 35’29’. La portacolori della Corradini Rubiera ha avuto la meglio sulla sua compagna di squadra Laura Ricci (36’31’) e su Khadija Arafi (37’28’).


Al Palio del Drappo Verde viene premiato anche l’ultimo concorrente maschile che, come da tradizione, si porta a casa un gallo; l’importante è che tagli il traguardo entro un’ora dall’arrivo del vincitore. Quest’anno il pennuto con la cresta se l’è portato a casa Albino Albertini.


Tra le tanti partecipazioni è stata gradita quella di Francesco Canali che, grazie all’aiuto di Andrea Fanfoni, Gianluca Manghi e Gianfranco Beltrami, ha potuto godersi il tracciato della città scaligera posizionato sulla sua apposita carrozzina. Il messaggio lanciato da Francesco contro la SLA è stato ben recepito da tutti i presenti che, al momento delle premiazioni, hanno fatto partire uno spontaneo e sincero applauso.


Questa di Verona è stata la quarta prova del Circuito Verona con la corsa: la prossima prova sarà in maggio a Sommacampagna per quella che si annuncia come l’ultima edizione della Maratona del Custoza.



Quasi 4.000 appassionati delle camminate non competitive e 79 gruppi podistici hanno partecipato inoltre alla 38^ Sgambada de San Giuseppe che ha dato la possibilità di cimentarsi sui 4, 11 o 17 km.  Il gruppo più numeroso è stato ancora una volta quello del G.M. Mondadori SCM, che ha preceduto il gruppo La Rustica di Pescantina e il gruppo Romani-Biondani di Chievo.


I gruppi da fuori provincia più numerosi sono stati il Gruppo Città di Genova con 52 atleti e il Marathon Almenno San Salvatore con 34 atleti. La non-competitiva era omologata dall’Unione Marciatori Veronesi e dalla Fiasp di Verona.


 


Il Gruppo organizzatore con la collaborazione corale dei partecipanti al Palio ha potuto donare la somma di 622 euro, uno per ogni iscritto alla gara agonistica, alle famiglie alluvionate di Monteforte e Soave, rappresentate durante la cerimonia di premiazione dal Presidente della Valdalpone Giovanni Pressi.


 


Al fianco del Mombocar, che schierava oltre alla sua numerosa squadra agonistica anche qualcosa come più di 250 collaboratori al lavoro, tra soci, simpatizzanti e volontari della Protezione Civile, hanno voluto anche affiancarsi l’Avis Comunale, diverse sezioni Avis dei rioni vicini a Santa Croce e l’Associazione Alba progetto Fibrosi Cistica per la Bielorussia.


 


Ma non è finita qui la riedizione del Palio del drappo verde. Domenica prossima 27 marzo sarà infatti la volta del Piccolo Palio, riservato agli alunni delle Elementari.


L’Ecosportello del Comune di Verona, in collaborazione con il GSD Mombocar, promuoverà infatti la mobilità pedonale in città, proponendo alle scuole primarie che partecipano al progetto ‘Pedibus’ e ‘EASE – Miglia Verdi, Gialle, Rosse, Blu’ una staffetta ludico sportiva nelle vie del centro di Verona.


La staffetta percorrerà parte del tragitto dello storico Palio del drappo verde di Verona.


Ogni Scuola dovrà partecipare con almeno 12 bambini.


Il ritrovo è previsto per le ore 9.00 a Portoni Corsari, mentre la partenza è prevista per le 9.30.


Il primo cambio della staffetta avrà luogo in Piazzetta Sganzerie, il secondo in Piazza Sant’Anastasia, il terzo alle Arche Scaligere, mentre l’arrivo è fissato in Piazza dei Signori.


In Piazza dei Signori le scuole saranno impegnate in tre giochi di abilità e poi sarà la volta di Roberto Puliero che farà una breve presentazione del Palio del drappo verde di Verona.


Anche Piazza Erbe sarà allestita con il mercato medioevale, giochi, arti e mestieri e sarà possibile approfondire la storia della scrittura, il processo della tessitura e molto altro.


Nel pomeriggio ci saranno delle visite guidate gratuite nella Verona medioevale.


Le iscrizioni vengono ricevute presso l’Ecosportello del Comune di Verona (tel. 045.8078666 – fax 045.8004488) possibililmente entro lunedì 14 marzo.


 


 


 


Classifica Maschile del Palio del drappo verde 2011


1° Mascanzoni William 31.39


2° Tiberti Tito 31.46


3° Ghallab Khalid 32.17


4° Mazzola Luca 32.27


5° Gutic Vehid 32.32


6° Cattaneo Mauro 32.41


7° Dal Bosco Eibaner Giuseppe 32.49


8° Dolci Daniele 32.50


9° Marogna Alberto 32.58


10° Grigoletto Emanuele 33.00


 


Classifica Femminile


1^ Paterlini Daniela 35.29


2^ Ricci Laura 36.31


3^ Arafi Khadija 37.28


4^ Disconzi Stefania 38.15


5^ Fiorini Romina 38.34


6^ Lo Grasso Maria 38.38


7^ Moreni Silvia 38.39


8^ Bonvecchio Elektra 38.59


9^ Goldsmith Sally 39.27


10^ Dall’Agnola Licia 39.47


 

Autore: cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>