Cronaca — 17 marzo 2009

Diamo spazio anche ai numeri di questa edizione dell’abbinata SGAMBADA+PALIO, che servono a testimoniare e gratificare lo sforzo economico delle aziende ed Istituzioni che hanno creduto in questa particolare manifestazione, che vede da una parte una corsa non-competitiva di massa come la Sgambada de San Giuseppe, omologata dai principali Enti-Associazioni che coordinano questo settore nel Veronese, come l’Unione Marciatori Veronesi e la Fiasp, e dall’altra il Palio del drappo verde, una gara altamente agonistica, in calendario nazionale FIDAL e omologata anche dal Comitato provinciale veronese del Centro Sportivo Italiano.
Se il Palio è la gara più vecchia e più longeva al mondo (592 edizioni statisticate e la prima nel 1208), è vero anche che la Sgambada de San Giuseppe è stata una delle prime corse nate spontaneamente nel mondo delle non-competitive negli anni 70 al tempo della cosiddetta austerity, con tanto di blocco totale delle auto alla domenica.
Questa edizione ha visto infrangersi quattro primati della corsa.
Il primo che segnaliamo è quello del numero complessivo degli arrivati in possesso di cartellino o pettorale, pari a 4.127 podisti, di cui 3.546 nella Sgambada e 581 nel Palio del drappo verde. Mai nelle 36 edizioni questo numero aveva superato il tetto delle 4.000 persone.
Il secondo primato si riferisce a quello delle persone arrivate nel percorso di 11 km della Sgambada, dove hanno effettivamente corso (con cartellino) 2.050 podisti.
Il terzo primato è quello che più richiama l’attenzione e la nostra curiosità, ovvero il numero degli iscritti alla domenica mattina, persone generalmente non legate direttamente alla vita dei gruppi podistici. Ebbene quest’anno si sono iscritti, dalle 7.30 fino alla partenza data alle 8.30, ben 1.469 podisti.
Per introdurre il quarto primato del 2009, diciamo in premessa che non c’è stato il record di numero di iscritti, che ha raggiunto un totale di 5.016 podisti (contro il primato di 5.224 del 1997), ma questo può far capire che così si è avuto il miglior rapporto tra arrivati e iscritti, pari al 82,28% (4.127/5.016).    
A tale riguardo non possiamo trascurare l’elevato numero delle persone che abbiamo visto prendere parte, senza essersi iscritti alla manifestazione, qualcuno perché non ha voluto rimanere o iniziare la lunga fila per l’iscrizione mattutina, che ha richiesto il raddoppio del consueto personale adibito, qualcuno perché ormai – è risaputo – fa il portoghese .. di abitudine.

Autore: Stefano Scevaroli GSD Mombocar

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>