Atletica News slide — 23 agosto 2017

Sei giornate di gare per l’atletica alle Universiadi di Taipei, da mercoledì 23 a lunedì 28 agosto. La capitale di Taiwan, nel mar Cinese, accoglie l’edizione numero 29 dell’evento che attende 23 azzurri: 13 uomini e 10 donne che hanno già raggiunto la destinazione nei giorni scorsi. Tra questi, in sei hanno indossato la maglia della Nazionale ai recenti Mondiali di Londra: Davide Re (400m), José Bencosme (400hs) e il martellista Simone Falloni al maschile, la campionessa europea under 23 dei 400 ostacoli Ayomide Folorunso, la velocista Irene Siragusa (annunciata su 100 e 200 metri) e Francesca Bertoni (3000 siepi) in campo femminile. Nella rassegna universitaria mondiale, da seguire anche le pedane dei salti con Marco Fassinotti, secondo italiano di sempre nell’alto, e il giovane lunghista Filippo Randazzo, argento continentale U23 come Ahmed Abdelwahed sui 3000 siepi. Nel lancio del disco torna in azione la tricolore assoluta Stefania Strumillo che ha conquistato il bronzo due anni fa a Gwangju, in Corea del Sud, nell’ultima edizione delle Universiadi. La squadra azzurra, rispetto alle convocazioni diramate alla fine di luglio, si schiera con alcune modifiche: a causa di problemi fisici, non saranno presenti Lorenzo Perini (110hs), Mario Lambrughi e Lorenzo Vergani (400hs), Daniele Cavazzani (triplo) e Federica Del Buono (1500m), mentre è stato inserito nella formazione il saltatore in alto Eugenio Meloni, con il mezzofondista Soufiane El Kabbouri iscritto anche sugli 800 oltre che nei 1500 metri.

DA LONDRA A TAIPEI – Pochi giorni dopo la chiusura dei Mondiali, ancora in azzurro sei atleti che hanno partecipato alla manifestazione iridata. Sui 400 ostacoli la ventenne Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), studentessa di medicina, nel 2017 si è laureata campionessa europea under 23 a Bydgoszcz, in Polonia, e poi la vulcanica emiliana è stata semifinalista nella capitale britannica dove ha sfiorato il record personale in batteria con 55.65, suo terzo tempo in carriera. A Londra hanno raggiunto la semifinale anche il piemontese José Bencosme (Fiamme Gialle), sempre sui 400hs nella stagione in cui è sceso a 49.22, e sulla distanza piana Davide Re (Fiamme Gialle), il ligure cresciuto in Piemonte ora di stanza a Rieti, che con un picco di 45.40 è diventato uno dei pochi quattrocentisti italiani ad abbattere la barriera dei 46 secondi per almeno sette volte nella stessa stagione: come Andrea Nuti nel ’92, invece hanno fatto meglio soltanto Matteo Galvan e Claudio Licciardello con otto crono sub-46 rispettivamente nel 2013 e nel 2008. Ma inoltre quest’anno hanno realizzato il personal best Simone Falloni, romano dell’Aeronautica in caccia del riscatto dopo un Mondiale in cui è rimasto lontano dal suo 75,73 nel martello, quindi la 23enne siepista Francesca Bertoni (La Fratellanza 1874 Modena), terza italiana alltime con 9:43.80, e la sprinter toscana Irene Siragusa (Esercito), che ha scalato le graduatorie nazionali di sempre con 11.32 nei 100 metri e 23.00 sulla doppia distanza e che a Taipei guiderà anche la staffetta 4×100 femminile.

ALTO E ASTA – Tra i nomi di punta nel team azzurro c’è senza dubbio quello di Marco Fassinotti (Aeronautica). In questa stagione il 28enne torinese si è lasciato alle spalle uno stop lungo più di un anno, rientrando con il secondo posto negli Europei a squadre di Lille. Poi altre due gare per arrivare a 2,24, miglior misura delle prime tre uscite agonistiche post-infortunio. Nel salto in alto è il secondo italiano di sempre, capace di volare a quota 2,35 nel meeting indoor di Banska Bystrica a febbraio del 2016. Le Universiadi vedranno in pedana anche Eugenio Meloni: il sardo dei Carabinieri si è aggiudicato a Trieste il suo primo titolo italiano assoluto eguagliando il personal best di 2,21 con cui era riuscito a mettersi al collo il bronzo continentale U23 nel 2015. Ma questa è stata anche la stagione del ritorno di Claudio Stecchi (Fiamme Gialle), perché il 25enne astista fiorentino dopo quattro anni e due interventi ai tendini d’Achille è riuscito a pareggiare il suo limite di 5,60 al meeting di Liegi.

PROMESSE DA PODIO – A Taipei due argenti degli Europei under 23, insieme all’oro dell’ostacolista Folorunso. Nel salto in lungo ci sarà il 21enne Filippo Randazzo (Fiamme Gialle). Il giovane siciliano dai capelli rossi nel 2017 ha già superato la fatidica soglia degli otto metri in due occasioni: 8,05 nella rassegna tricolore di Ancona in una stagione indoor che l’ha condotto alla finale europea di Belgrado e poi 8,04 all’aperto, in qualificazione a Bydgoszcz. Ma nella città polacca uno dei protagonisti è stato anche Ahmed Abdelwahed (Cus Camerino), romano di famiglia egiziana che ha completato la doppietta azzurra sui 3000 siepi vinti da Yohanes Chiappinelli e adesso si ripropone in un contesto internazionale.

PISTA E PEDANE – Nei 100 maschili andranno ai blocchi di partenza il lombardo Federico Cattaneo (Atl. Riccardi Milano 1946), tricolore assoluto della specialità, e Luca Antonio Cassano (Atl. Firenze Marathon), 22 anni da compiere proprio nel giorno di inizio delle competizioni che vede in programma i primi due turni sulla distanza. Il compatto velocista pugliese si è piazzato settimo agli Europei U23, dove invece il corregionale Daniele Corsa (Fiamme Oro) è stato quinto sui 400 metri. Tre i mezzofondisti azzurri: nei 1500 il livornese Joao Bussotti (Esercito), sceso nel mese di giugno a 3:37.12 per il miglior crono di un italiano dal 2008, con Soufiane El Kabbouri (Cus Torino) iscritto su 800 e 1500 metri, invece la trentina Irene Baldessari (Esercito) affronterà gli 800. Al femminile doppio impegno 100-200 anche per la pisana Anna Bongiorni (Carabinieri) e nei 100 ostacoli al via Luminosa Bogliolo (Cus Genova), autrice quest’anno di notevoli progressi. Nei concorsi attenzione alla discobola emiliana Stefania Strumillo (Atletica 2005) che difende il bronzo della scorsa edizione, alla triplista vicentina Ottavia Cestonaro (Carabinieri), finalista agli Europei U23 chiusi in sesta posizione, a Sara Fantini (Cus Parma) che ha vinto entrambi i titoli nazionali del martello e con 68,24 ha ottenuto il primato italiano U23, e all’astista romana Sonia Malavisi (Fiamme Gialle), azzurra nel 2016 alle Olimpiadi di Rio. In tutto sono quindi nove i campioni italiani assoluti nel team: Cattaneo, Re, Bussotti, Meloni, Randazzo al maschile, Siragusa (100m), Bertoni, Strumillo, Fantini al femminile.

LE STAR – Alle Universiadi di Taipei sono iscritti alcuni medagliati dei Mondiali. Nel martello atteso il polacco Pawel Fajdek, che ha appena vinto il suo terzo oro iridato consecutivo, e al femminile la connazionale Malwina Kopron, bronzo a Londra come l’ungherese Balazs Baji sui 110 ostacoli. Nel disco annunciato Fedrick Dacres, quarto ai Mondiali, e nello sprint femminile l’altra giamaicana Shashalee Forbes, bronzo iridato della 4×100.

MEDAGLIERE – Nelle 28 edizioni fin qui disputate, l’Italia dell’atletica è salita 143 volte sul podio: 45 ori, 43 argenti e 55 bronzi. L’ultimo successo risale al 2009 con la staffetta 4×100 femminile. Tra le vittorie più significative, quella dell’indimenticabile Pietro Mennea che nel 1979 si aggiudicò i 200 metri alle Universiadi di Città del Messico con il record mondiale di 19.72, rimasto imbattuto per quasi 17 anni.

NAPOLI 2019 – Per il sessantesimo anniversario dall’appuntamento inaugurale di Torino nel 1959, le Universiadi torneranno in Italia con la trentesima edizione a Napoli, nel 2019. Il capoluogo piemontese aveva ospitato anche nel 1970 l’evento che poi si è svolto a Roma nel 1975 e in Sicilia nel 1997.

TV E STREAMING – Le Universiadi di Taipei saranno trasmesse in diretta video streaming all’indirizzo https://livestream.com/fisu per le sessioni pomeridiane. Sarà possibile seguire la manifestazione in tv sui canali Eurosport con i seguenti orari di trasmissione.
Mercoledì 23 agosto: ore 12.00-14.15 in diretta su Eurosport 1
Giovedì 24 agosto: ore 11.30-16.00 in diretta su Eurosport 2
Venerdì 25 agosto: ore 11.00-14.45 in diretta su Eurosport 1
Sabato 26 agosto: ore 10.00-13.30 in diretta e 18.00-19.00 in differita su Eurosport 1
Domenica 27 agosto: ore 15.30-17.30 in differita su Eurosport 2
Lunedì 28 agosto: ore 12.00-14.45 in diretta su Eurosport 1
Previste anche diverse repliche, la cui programmazione quotidianamente aggiornata è consultabile nella sezione “Atletica in TV”.

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>