slide TuttoCampania — 31 gennaio 2016

nocera 2016 premiazioneIl Memorial Franco de Maio, la 10 km di Nocera conferma se stessa e lo fa con una grande organizzazione, proponendo il solito, veloce e apprezzato percorso, e il momento solidale, dato, quest’anno, dalla presenza di Save the Children.

Mi piace molto la gara di Nocera (organizzazione Circolo Nocerino, Isaura Valle dell’Irno e Polisportiva Folgore). Mi piace perché tutto funziona alla grande, la città ha fatto suo l’evento, gli atleti possono esprimersi al top, così come avvenuto anche quest’anno. Successo di numeri sempre meritato, quest’anno anch’esso una conferma.

Gara

Condizioni climatiche più che buone, temperatura per una volta per nulla fredda, 1000 atleti al via, ottima la qualità in gara.

In campo maschile si è capito da subito l’intenzione di Antonello Landi di fare di nuova sua la vittoria a Nocera, e lo ha fatto nel modo che a lui più piace: andando via dai primissimi km, lasciando la compagnia di Giorgio Nigro (che comunque ha tenuto sempre in tensione il leader, fino alla fine). Vittoria arrivata sul piede dei 3’07” a km, davvero niente male, anche in vista degli appuntamenti di campionato che lo aspettano. A Giorgio Nigro la seconda posizione (lui, atleta del team Camaldolese), con una grandissima gara (e personale) per Marek Hadam, capace di una seconda parte strepitosa. Di assoluta qualità anche la gara di Francesco Bassano, Massimiliano Fiorillo e Antonello Sateriale, giunti nell’ordine.

Tra le donne, confronto a due fino agli ultimi metri di gara, tra Maria Vlad (Il Laghetto) e Grazia Razzano (Team AeneasRun-ErcoSport). Alla fine, e con un buon 40’50” finale, l’ha spuntata la bionda Vlad, con Grazia a pochissimi secondi. Brava e tenace come sempre, Anna Senatore (Podisti Cava Picentini) con il suo terzo posto finale, in 41’59”. Ad Paola Orlando, Ela Stabile e Michela Gargiulo, le posizioni dalla 4^ alla 6^.

Classifica a squadre andata all’Isaura Valle dell’Irno.

Sì, mi piace molto questa gara. Da sempre. E come a me, piace ai tantissimi che hanno partecipato e piace alla città che l’ha fatta sua: ed è quest’ultimo soprattutto il vero segreto del successo del Memorial Franco de Maio

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>