Cronaca — 18 ottobre 2010

Pettinengo festeggia il prestigioso traguardo delle 40 edizioni a tempo di record.
Nell’ultima gara del ricco e variegato programma del Giro Podistico Internazionale è caduto dopo 8 anni  il primato della gara maschile grazie al keniano Philemon Limo che ha strappato il primato di 1 secondo al connazionale Charles Kamathi vincitore nel 2002.
Una giornata autunnale ha accolto i quasi 600 partenti (molte le defezioni dell’ultim’ora proprio per il maltempo) che hanno sfidato il freddo e la nebbia di Pettinengo per festeggiare con gli organizzatori  quella che rimane una tra le 4 corse più antiche d’Italia e sicuramente tra le primissime per gli spettacoli che sa regalare dal 1971.
L’apertura , come di consueto è stata dedicata al settore giovanile, al Trofeo delle Province (si è avuto il debutto del comitato della Valle d’Aosta) e all’assegnazione di 4 titoli regionale per ragazzi e Cadetti
I migliori in regione e non solo erano della partita con gare emozionanti palpitanti combattutissime e una presenza vicinissima alle 400 unità.
Il Trofeo delle Province , riservato al settore giovanile, è andato per il 3°anno consecutivo al comitato di Torino , mentre Individualmente  , le gare sono state appannaggio di Italo Quazzola (Allievi )  Alex Abruzzese (Cadetti) Aurora De Miglio (cedette), Eugenio Staccione  (Ragazzi), Noemi Rabassi  (ragazze) Rodrigo Vassallo  (Esordienti AM), Elisa Palmero (Esordienti AF), Davide Gradi (Esordienti BM), Arianna Capobianco (Esordienti BF).
Rispetto al 2009 il solo a ripetersi è stato Italo Quazzola vincitore nel 2009 tra i cadetti e domenica tra gli Allievi.
Si è ripetuto anche Maurizio Gemetto (Atl.Saluzzo) tra i master, l’ex azzurro di corsa in montagna, ha lasciato sfogare in apertura di gara , il 6 volte vincitore di Pettinengo Luca Cerva Parolin, per poi involarsi e chiudere in solitudine la prova sui 9 km in  28’03’ con  55′ di vantaggio su Cerva.
Gemetto sigla anche il 2° di sempre sella categoria Master a soli 9′ dal primato ottenuto nel 2001 da Chiarly Cremonte.
Successo bis anche nella prova internazionale femminile e master,  che ha visto al via oltre 90 atlete (80 si solo classificate) per la l’ex campionessa del mondo junior Sule  Geto  che regala all’Etiopia la 5 vittoria femminile a Pettinengo.
Gara di testa la sua fin dall’avvio, come sua abitudine, con alle spalle a lottare per il podio la biellese Elena Romagnolo  e la giovane  junior etiope Bedada vincitrice un anno fa del titolo mondiale giovanile dei 2000 siepi a Bressanone.
Vince agevolmente la Geto in 12’29’ (lo scorso anno aveva siglato 12’18’) sulla giovane  Bedada che finisce a 10′ e su Elena Romagnolo che riporta l’italia sul podio (non succedeva dal 2005) e con 12’42’ avvicina il miglior tempo di un italiana a Pettinengo ottenuto nel 99 da Sabrina Varrone , allora vincitrice in 12’41.
Nella top ten finiscono anche Valentina Costanza (7^) e Valeria Roffino (8^) , non è partita la marocchina Ghislane, caduta rovinosamente il giorno prima al Circuito Città di Biella.
Record come detto nella prova conclusiva maschile, non succedeva da anni di vedere una prova così tirata, tant’è che i primi 3, Limo, Korio e Kigen si sono inseriti rispettivamente al 1°, 4° e 6° posto della classifica all time
Ha vinto il più in forma del momento,  il keniano Limo,  dopo il successo di Rennes un settimana fa, dove ha fatto il 2° tempo al mondo sui 10km su strada, il ‘lungagnone’ keniano ha fatto gara dura sin dall’avvio ben sorretto da Alex Korio e Mike Kigen che non hanno mai mollato se non nel tratto finale, tant’è che i 3 del podio li troviamo all’arrivo divisi da soli 11′
Dominio africano con  dieci ‘neri’ ai primi 10 posti e poca poca Italia, dopo la rinuncia della vigilia di Stefano la Rosa toccava al giovane italo marocchino El Mazoury tenere alto l’onore italico, ma l’atleta delle Fiamme Gialle si fermava dopo pochissimi chilometri e sul traguardo il migliore era l’azzurro della montagna Antonio Toninelli che precedeva Ruffoni, Cominotto il biellese Mosca  e uno spento e irriconoscibile  ucraino Vasil Matviychuk solo 16° al traguardo
Cala il sipario su Pettinengo e su una grande  Giornata di Atletica Leggera.
Una giornata che ha regalato emozioni , grande spettacolo, promozione per l’atletica e per il territorio  che Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion coadiuvati da un centinaio di volontari , alcuni dei quali da quarant’anni sul ponte di comando,hanno mandato  in onda con il solito entusiasmo e professionalità .
Tanti i complimenti e tanti  gli incitamenti a non ‘mollare’ il futuro  però come tante manifestazioni sul nostro territorio e incerto e nebuloso , si vive un po’ alla giornata speranzosi che gli amministratori riconoscano meriti e valori e  nella speranza di ritrovarsi con obbiettivo la 50^edizione del 2020 il prossimo 16 ottobre 2011 per la 41^edizione.
Intanto non resta che ringraziare chi ha consentito di tagliare il prestigioso traguardo,l’associazione Pace Futuro  la Regione Piemonte la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ed una serie di Sponsor locali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi e comprendendente degli ‘affezionati’ quali  Edispe Incip, Termoidraulica Naccarato,  Costruzioni Bonandini, ,Tabaccheria Poletti, Rammendatura Pontecervo e Segent Major.


 


 


 


 


 


 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>