Cronaca HOME PAGE — 04 marzo 2012

RAVENNA. Prima della partenza fuori dal Pala De Andrè, in una mattinata eccellente per correre 21 km e spicci, i quasi 3.100 concorrenti intervenuti alla 38^ “Valli e Pinete” hanno tributato un applauso doveroso a Lucio Dalla sulle note del “4 marzo 1943”, oggi che avrebbe compiuto 69 anni. La gara agonistica (con 547 iscritti) più vicina alla sua Bologna ha incoronato il marocchino Abderrahim Karim col tempo più alto di sempre, 1.10’06”segnato dal microchip (Dapiware), da quando la classica dell’Atl. Mameli è stata accorciata a mezza maratona (dal 1991) e sulla retta finale risuonava “Nuvolari”, ad equipararlo all’Asso del volante. Per 33’06” (passaggio al 10° km) è stato affiancato dal enfant du pays, Luca Facchinetti, azzurro di triathlon, che poi si è fermato come previsto dall’allenamento, lasciando l’argento al 50enne ferroviere Felice Tucci (a 2’22”), ed il bronzo a Marco Timoncini (a 4’07”), nativo di S.Agata sul Santerno, che corona il sogno da bambino di salire sul podio di questa gara, compiendo una prova regolare. Seguono altri romagnoli quali Perazzini (a 4’51”), Cavalli (a 4’59”), Montevecchi (a 5’11”) e Valeri (a 5’22”), separati tra loro dal ferrarese Sarno (6° a 5’06”). Nono e primo ravennate il redivivo Marco Zanini (a 5’30”) davanti al 22enne marchigiano Marco Ercoli (a 5’54”). Nelle graduatorie per ori per Gianoncelli (1.16’14”), Scola (1.16’38”), Moroni (1.16’57”), Fenati (1.27’09”) e fra gli over 70, Pieri (1.43’24”). Prima volta imperatrice bizantina, la 36enne dozzese Nadiya Chubak, che ha collezionato l’alloro più prestigioso in carriera, col tempo di 1.24’49”, stroncando le velleità della padovana, azzurra di 100 km, Lisa Borzani, e della riminese Fausta Borghini, staccate di 1’15” e 1’24”. Al Cerimoniale hanno ricevuto le mimose donate dalle Associazioni femminili “Linea Rosa” ed “Ape Onlus”, e consegnate dall’Assessore allo Sport, Guido Guerrieri. Nelle categorie age group si sono imposte invece la bellunese Satini (1.27’), in testa nei primi chilometri, e la modiglianese Belardinelli (1.37’22”). Fra i gruppi più numerosi trionfa il Gs Lamone Russi, con 172 iscritti, mentre in quella a punteggio, tenendo conto di tutti gli arrivati, domina l’Atl. 85 Bcc Faenza, ai danni dell’Atl. Avis Castel S.Pietro e Sidermec-F.lli Vitali. Lorenzo Lo Preiato, maratoneta bolognese con 6 bypass, operato dal cardiochirurgo romagnolo Noera, ha chiuso in 2.03’52”, in vista della 42 km capitolina.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>