Atletica News — 06 luglio 2010

Il 33° Trofeo Giovanni Moramarco si è svolto per il secondo anno consecutivo sull’ impianto di Atletica Leggera di Venosa, fuori dalla sede naturale delle due società che si fanno carico da sempre di una delle più durature manifestazioni sportive di livello nazionale dedicate alla ‘regina dello sport’. Una scelta obbligata per le note condizioni in cui versa il camposcuola della città dei Sassi. La Polisportiva R. Scotellaro e il Gruppo Sportivo Matera, nonostante le difficoltà contingenti locali e di quelle che più in generale inducono in altri luoghi alla soppressione dei meeting che hanno una certa ‘storicità‘, anche per il 2010 sono riuscite comunque ad allestire un’edizione di tutto rispetto.
Al tradizionale appuntamento che si rinnova come di consueto in concomitanza della festa patronale di Matera si sono presentati più di 200 atleti ed atlete. Un numero inconsueto per un evento di questo genere. La folta partecipazione è stata agevolata dal complesso ed articolato programma-gare che, oltre agli atleti di caratura nazionale ed internazionale, ha coinvolto tanti bambini e ragazzi (7 13 anni) e gli iscritti al CIP/FISDIR (Federazione Italiana per lo Sport delle disabilità intellettive e relazionali) appartenenti alle categorie promozionali. Altrettanto significativa è risultata la partecipazione dei Cadetti (14 15 anni) e degli Allievi (16 17 anni). L’organizzazione si è giovata, inoltre, dell’apporto qualificato delle rappresentative pugliesi e campane (HINNA Napoli, ADEN Exprivia Molfetta, Alteratletica Locorotondo, ecc.) in corsa per i campionati nazionali di società Junior/Promesse.
A motivare maggiormente le due società materane e a dare continuità al loro progetto è stata l’inaspettata vitalità mostrata dall’intero movimento atletico lucano, il quale ha voluto fortemente cogliere questa occasione per mostrare tutto il suo valore nell’unico meeting nazionale su pista che si svolge in Basilicata. Infatti, gli ever-green Francesco Acquasanta, Isa Manfredelli e Maria Danzi, che il Moramarco lo frequentano da un ventennio, a dispetto del tempo che passa, si sono espressi  al meglio della loro condizione per cercare di essere all’altezza degli atleti che oggi rivestono un ruolo di primo piano nella regione: Daniele Caruso, Enzo Cancelliere e Marco Gai. Le tre punte dell’atletica nostrana sono scesi in campo nonostante le fatiche sostenute due giorni prima ai Campionati Italiani Assoluti di Grosseto. Con loro in pista  si sono presentati anche i più giovani e promettenti Eusebio Haliti, Radi Fouad, Giuseppe Dibenedetto, Leonardo Cancelliere, Antony Possidente, Michele Volpe e Mara Parisi, che a metà Giugno hanno partecipato a Pescara ai Campionati nazionali riservati alla categoria Promesse (20 22 anni) e Juniores (18- 19 anni). La loro presenza ha sollecitato le giovani ed interessanti leve del settore giovanile a mettersi in buona mostra. Nella categoria Allievi, ad esempio, Alessandro Laurano della Scotellaro ha mancato di poco il limite regionale under 18 del salto in alto, fissato da anni a 1,90 mt.; mentre il compagno di squadra, Paolo Potenza, ha siglato un ottimo tempo nei 3000 mt. Tra i Cadetti, invece, si evidenziano le prove di Tramutola Gabriele del Club Atletico Potenza e Possidente Lucia del G.S. due Sassi di Matera nei 300 mt. Le prestazioni ottenute dai due under 15 sono in linea con quelle dei loro coetanei che capeggiano le liste nazionali. L’altra 15enne del G.S. Matera, Colangelo Lucia, si è imposta nei 2000 mt. d’avanti all’altrettanto promettente mezzofondista Mitidieri Lucia dell’AVIS Lagonegro. La Colangelo che con 6’50’23 ha ottenuto il nuovo primato regionale di categoria e si è aggiudicata con merito il Trofeo Vito Frangione, premio istituito in memoria del fiduciario tecnico del comitato regionale e instancabile animatore dell’atletica del vulture-melfese prematuramente scomparso.
In campo Assoluto i risultati più significativi si riferiscono alle gare clou del programma. Nel lancio del martello il rappresentante del G.S. dell’Aeronautica Militare, Pellegrino Delli Carri, che ha scagliato l’attrezzo di 7 chilogrammi oltre la fettuccia dei 70 metri. Nei 400 mt il pluricampione nazionale per la categoria Allievi e Juniores della specialità, Eusebio Haliti, ha dovuto far ricorso a tutte le sue energie per far fronte alle velleità dell’atleta di casa, il venosino Marco Gai. I due portacolori della Scotellaro con loro condotta di gara hanno trascinato sotto i 49 secondi un altro chiaro talento del giro di pista, Vito Incantalupo dell’Atletica Sprint di Barletta. I 1500 metri femminili hanno messo a confronto due mezzofondiste di spessore internazionale. La veterana Sumya Labani del G.S. Matera, più volte nazionale nel paese d’origine, si è fatta carico dell’andatura che ha portato al primato personale sulla distanza la 20enne Veronica Inglese del G.S. Esercito. La speranza del mezzofondo prolungato italiano, lo scorso anno medaglia di bronzo ai campionati europei juniores sui 5000 mt e nel 2010 medaglia d’argento ai campionati italiani assoluti sulla stessa distanza, si mostrata comunque soddisfatta della seconda piazza conquistata alle spalle della forte atleta magrebina. Il Trofeo Vincenzo Ferraina che premia il vincitore del lancio del giavellotto è stato conquistato da un altro affezionato estimatore del meeting, Marcello Decesare dell’Aden Exprivia di Molfetta. Il polivalente atleta tarantino che in passato si è aggiudicato l’ambito trofeo, in questa edizione, non è riuscito a superare di poco i 60 metri. Il Trofeo Giovanni Moramarco per il secondo anno consecutivo se lo è aggiudicato con la vittoria nei 3000 metri Daniele Caruso del Club Atletico Potenza. L’atleta di Acerenza che quest’anno ha demolito i record regionali dei 1500, 3000 e 5000 metri, nonostante le energie spese a metà settimana nella conquista del 4° posto ai campionati italiani assoluti nella distanza più lunga, è riuscito a tenere a debita distanza sino alla fine della corsa il marocchino Hicham Karim e lo specialista delle distanza con le siepi Mark Ridger.   


RISULTATI  PIU’ SIGNIFICATIVI


Categorie Promozionali


Esordienti: 50 mt. 1. Fiore Asia (Atletica Barletta) 8’22; 2 Guida Alice (G.S. Matera) 8’26; 3. D’Oppido Alessia (Atletica Palazzo) 8’45.


Ragazzi: 60 mt. 1. Moscatelli Marco (Scotellaro MT) 8’18. 1000 mt. 1. Lorusso Mirko (Atletic Club Altamura) 2’54’99.


Categorie Giovanili


Cadette: 300 mt. 1. Possidente Lucia (G.S. due Sassi MT) 43’11. 2000 mt. 1. Colangelo Giulia (G.S. due Sassi MT) 6’50’23; 2. Mitidieri Lucia (Avis Lagonegro) 7’25’91.


Cadetti: 80 mt. De Rosa Luigi (Ecosport) 9’94. 300 mt. 1. Tramutola Gabriele (Club Atletico Potenza) 37’05; 2. Frieri Marco (Atletica Palazzo) 38’89.


Allievi: 3000 mt. 1. Potenza Paolo (Scotellaro MT) 9’21’75. Alto 1. Napoletano Antonio (Exprivia Molfetta) 1.90; 2. Laurano Alessandro (Scotellaro Matera) 1.85. Martello Casiello Massimo (Scotellaro MT) 41.22.


Categoria Assoluta


Femminile: 100 mt. 1. Rinaldi Antonia (Alteratletica Locorotondo) 12’63. 400 mt. 1. Parisi Mara (G.S. Matera) 1’00’53. 400 hs 1. Generali Anna (G.S. Trentino) 1’03’41. 1500 mt. 1. Labani Sumya (G:S: Matera) 4’28’10; 2. Inglese Veronica (G.S. Esercito) 4’31’13; 3. Manfredelli Isa (Sedas Lauria) 4’52’90. Martello 1. Melaccio Rosa (Alteratletica Locorotondo) 46.18; 2. Danzi Maria (G.S. Matera) 43.40.


Maschile: 100 mt. Zazzera Luca (CUS Foggia) 10.87. 400 mt. 1. Haliti Eusebio (Scotellaro MT) 47’05; 2. Gai Marco (Scotellaro MT) 47.75; 3. Incantalupo Vito (Atletic Sprint Barletta) 48.99. 3000 mt. 1. Caruso Daniele (Club Atletico PZ) 8’19’93; 2. Karim Hicham (Marocco) 8’33’66. Triplo 1. Alborè Francesco (Nuova Atletica Giovinazzo) 13.77. Peso 1. Possidente Antony (Club Atletico PZ) 12.73. Disco 1. Acquasanta Francesco (Scotellaro Matera) 44.49. Martello 1. Delli Carri Pellegrino (G.S: Aereonautica) 70.18; 2. Cancelliere Vincenzo (Scotellaro MT) 54.08; 3. Cancelliere Leonardo (Scotellaro MT) 48.28. Giavellotto 1. Decesare Marcello (Exprivia Molfetta) 59.27; 2  Persia Ivan (Scotellaro Matera) 51.96.

Autore: Gs Matera

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>