Anteprima HOME PAGE — 13 aprile 2012

CASTELBOLOGNESE (RA). Tornerà infrasettimanale l’edizione numero 31 della “50 Km di Romagna”, dopola Pasquetta e di domenica nel 2010, ma sempre durantela Festa della Liberazione. Ideata dalla Podistica Avis e Patrocinata dal Comune, la 50 km più popolare in Italia, insieme alla Pistoia-Abetone (con cui è gemellata nel decimo challenge Romagna-Toscana), purtroppo sta accusando una lieve flessione nelle iscrizioni, soprattutto dovuto alla vicinanza del Mondiale ed Europeo di 100 Km, che si terrà a Seregno 3 giorni prima. In Romagna siamo abituati a dire le cose come stanno: c’è molto rammarico per questo accavallamento e forse si poteva spostare più avanti, anche se pare chela Federazione come parziale ricompensa nei confronti di chi fa tanti sforzi per tenere in vita una manifestazione che si svolge nell’arco di un’intera giornata, abbia in mente di assegnare i Tricolori della prossima stagione proprio su queste strade. Si dovrà fare quindi di necessità virtù, sperando che la popolarità della “50 Km di Romagna” oltre i confini (sono già 7 le Nazioni rappresentate) porti alla consueta quota 600 competitivi.
Nella terra di mezzo fra Romagna ed Emilia (che si evince anche dal nome del paese) si preparano con cura certosina ad ospitare anche i 1.700 non agonisti, seguaci del calendario “Endas Scarpaza”, il decano in Romagna, con percorsi a loro riservati di km 11 o 2,5, dalle ore 9,30.
Per la prova agonistica viene ribadita l’omologazione al prestigioso “Iau 50 Km World Trophy”, che regalerà ai vincitori di entrambe i sessi (e tutti i maschi sotto le 3.20’ e le donne sotto le 3.50’) la possibilità di partecipare alla finale di Imperia, una sorta di Mondiale della distanza.
Sono anche confermati l’inserimento nel G.P. Iuta, calendario con le più prestigiose gran fondo italiane, e l’apprezzatissimo 4° “Trittico di Romagna”, varato 10 giorni fa dalla “Maratona del Lamone”, che si concluderà con la “100 Km del Passatore” del quarantennale, sommando i crono di tutti coloro che taglieranno il traguardo nelle 3 classiche.
Il percorso, rimisurato dagli Addetti Fidal, risale la valle del Senio, attraversando Riolo Terme, Borgo Rivola e Casola Valsenio, prima di affrontare il gpm di Monte Albano (quasi metà percorso). Nella successiva discesa si piomberà su Zattaglia e lungo il torrente Sintria si toccheranno i paesi di Villa Vezzano e Tebano, prima di tornare in Piazza Bernardi. Il via alle 8,30.
Per la sezione agonistica sino al 15 aprile è ancora possibile iscriversi versando la quota di 40 €, comprensiva della cauzione per il microchip (confermata dopo la positiva esperienza dello scorso anno, curata da Dapiware), che verrà resa al momento della riconsegna dello stesso (10 €). Dal 16 al 24 saranno richiesti 45 €.

          L’Ufficio Stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>