Cronaca — 02 maggio 2008

Una mite giornata primaverile con un sole raggiante ha accompagnato i tanti atleti che hanno preso parte al 27° Giro del lago di Piediluco. La manifestazione è stata organizzata ad opera della società sportiva Interamia di Terni, in collaborazione con la UISP locale, nella cittadina di Piediluco (TR), unico comune ad affacciarsi sull’omonimo splendido lago. Questa gara era valida anche come 7° Trofeo ‘Francesco Cocchi’ e come 4° Trofeo della ‘Festa del Lavoro’. Per ciò che riguarda il percorso della gara c’è da dire che l’anello coperto di corsa dagli atleti misurava 14,6 km, ma a far da corollario alla gara clou erano previste anche due Non Competitive, rispettivamente sulla distanza di 5 km e di 14,6 km, per un totale di circa 350 atleti al traguardo. Sin dalla partenza, con un ritmo nemmeno tanto sostenuto, hanno preso il largo il duo Piergiorgio Conti e Gilberto Pallotta, seguiti a debita distanza dal romano Giuseppe Franchi. Questa situazione si è mantenuta tale sino al traguardo, dove Gilberto Pallotta (C.U.S. Camerino) con un gesto di cavalleria ha sospinto sulla linea del traguardo Piergiorgio Conti (Athletic Terni) cedendogli di fatto la vittoria. Il vincitore ha tagliato la linea dell’arrivo col tempo di 48’50’, lo stesso del secondo arrivato, facendo registrare una media al km sul percorso di 3’19’. E’ arrivato in terza posizione Giuseppe Franchi (Dream Team Roma) in 49’56’, che ha lasciato ai piedi del podio l’umbro Cesare Montoni. La competizione al femminile ha visto l’assolo della portacolori della Amleto Monti di Terni Paola Ostili, che è andata a vincere col crono di 1h00’54’ e con più di 2′ di vantaggio sulla seconda arrivata, la recente vincitrice della gara di Amelia, Greta Guidi (Pod. Myricae Terni). Ottimo rientro alle gare di Eliana Scardozzi (G.P. Ecologico Bagnaia di Viterbo) che, scortata dal fido marito Mauro, centra la terza posizione individuale, con i loro due bei figlioletti ad attenderli festosi al traguardo. Ricca come non mai la cerimonia di premiazione, con elettrodomestici in dono ai primi cinque arrivati al maschile ed al femminile e con ben 15 premi per ogni categoria amatoriale in gara. Altrettanto ricco e gradito il ristoro finale. Tutti gli atleti hanno potuto continuare la giornata festiva sulle sponde dell’ameno lago umbro, approfittano dei tanti ristoranti della zona convenzionati per la manifestazione. Niente da dire, il Giro del lago di Piediluco è senz’altro una gara da rifare e rivivere!

Autore: Nicola Severini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>