Cronaca — 17 maggio 2009

Oltre quattromila e cinquecento i partecipanti  alla 26ma edizione della StraRimini, gara nazionale UISP di corsa su strada sulla distanza di 21 chilometri e 97 metri, organizzata dall’A.S.D. Celle Pecore Nere in collaborazione con la lega di Atletica Leggera e Podismo UISP Rimini che si è svolta Domenica 17 Maggio.


StraRimini e Gazzetta Run, sinergia nata nella passata edizione che prosegue il suo cammino con la seconda prova del circuito nazionale piu’ importante di corse su strada che ha chiuso la rassegna internazionale del ‘Rimini Wellness 2009’.


Nella prova competitiva 918 i partecipanti, 833 quelli arrivati regolarmente al traguardo, numeri che collocano la StraRimini nelle prime quaranta posizioni della classifica nazionale delle mezze per numero di concorrenti.


Sulla linea di partenza in Piazza Tre Martiri con il ruolo di favoriti atleti del Kenya, RUGUT NAHASHON   KIPNGETICH , 25enne tesserato per il Runner Team Volpiano, TOO EDWARD KIPTANUI, 27 anni del Club Atletica Gonnesa, una coppia del Marocco EL BARHOUMI TAOUFIQUE, 28 anni del team Reggio Event’s , LARBI HAMAM, Mezzofondo Recanati, In gara per difendere i colori azzurri ANTONIO GRAVANTE, Atletica Potenza Picena.


Allo sparo dello starter la coppia keniana e il marocchino EL BARHOUMI si portano subito al comando e imprimono un  ritmo gara da record della StraRimini.


Le lancette del cronometro al passaggio del decimo chilometro si fermano di pochi secondi sopra ai 30 minuti , velocità da apnea che cambia  con l’aumento della temperatura.


La terna al comando riduce l’andatura , al 15mo chilometro il crono indica 45.33 che stravolge completamente le previsioni della prima parte di gara.


A due chilometri dall’arrivo TAOUFIQUE e KIPNGETICH si lasciano alle spalle KIPTANUI, corrono affiancati fino all’Arco di Augusto e sul rettilineo finale è il rappresentante del Marocco ad avere la meglio sull’avversario keniano.


EL BARHOUMI TAOUFIQUE vince in 1.07. 34, a soli cinque secondi sotto l’arco di ‘Gazzetta Run’ RUGUT NAHASHON   KIPNGETICH, 1.07.39, che precede il connazionale TOO EDWARD KIPTANUI , 1.08.53.


A seguire LARBI HAMAM, 1.11.09, ANTONIO GRAVANTE, 1.13.17.


In gara per la categoria artisti D.J. LINUS che chiude in 433ma posizione assoluta con il tempo di 1.46.02 preceduto da STEFANO SOVERINI, Presidente del Celeste Group-Circolo Ghinelli, Associazione  con soci d’elite come GIANNI MORANDI, DAVIDE CASSANI, LAURA FOGLI, 287mo in 1.39.00 netti.


Conferma nella prova in rosa per la keniana SALINA JEBET, Mezzofondo Recanati Grottini, che al debutto sulla distanza sigla 1.21.04, responso cronometrico che la colloca fra la 35ma e 40ma miglior prestazione della graduatoria femminile sulla mezza maratona italiana 2009 ad oggi.


ANA NANU, G.S.Gabbi di Bologna, conferma lo straordinario periodo di forma conquistando il secondo posto in 1.24.14 davanti a ROMINA SEDONI, 1.28.20.


Gran finale e ovazioni da stadio quando sul palco, allestito da ‘Gazzetta Run’ in Piazza Cavour, assieme ai campioni sono salti JURY CHECHI, Medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atlanta ’96 e bronzo ad Atene 2004 negli anelli, ANTONIO ROSSI, Campione olimpico di canoa nel 2000 ad Atlanta ’96 e Sidney 2000, MARCO CARTA, vincitore della 59° Edizione del Festival di San Remo.


STRARIMINI E SOLIDARIETA’: parte del ricavato della minipodistica sarà devoluto al Comitato Provinciale UNICEF di Rimini.


STRARIMINI E SKY SPORT: Speciali televisivi dedicati a StraRimini – Gazzetta Run andranno in onda su SKY SPORT  Venerdì 22 Maggio p.v. alle 12.45 e Sabato 23 Maggio p.v. alle 22.30.


 

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>