TuttoCampania — 30 aprile 2011


Il 9 e 10 aprile 2011, alla seconda edizione della 24 ore di Torino, l’atleta Vasile Frigura, ultramaratoneta del baianese, ha vinto la sua scommessa soprattutto con se stesso ottenendo un prestigioso terzo posto con ben 202 km percorsi. Ha migliorato così il suo precedente  quarto posto nell’edizione del  2010  con 201 km corsi in 24 ore. Il vincitore, Marco Vannucci, della manifestazione ha solo percorso 12 km in più rispetto a Frigura, ciò esalta il suo gesto atletico nei confronti di una specialità agonistica contraddistinta da un notevole sforzo psichico-fisico che richiede una grande resistenza al dolore. Lo stesso Vali ha commentato a fine gara: ‘è stata un  esperienza che ho impostato principalmente sulla sfida contro i miei limiti. Nella precedente edizione ebbi problemi di sanguinamento ai piedi molto fastidiosi e deconcentranti. Sapevo quindi cosa mi attendeva durante la gara. Ma la voglia di superarmi, di raggiungere il podio hanno incentivato la mia carica agonistica al punto da anestetizzare le sofferenze permettendomi di arrivare all’ambito traguardo’. Il bronzo di Vasile Frigura, meritatissimo, ha portato prestigio a lui come atleta esemplare e lustro al Gruppo Podistico del Baianese che si afferma sempre più come società sportiva emergente in competizioni di livello internazionale.


Di fatti una rappresentanza dell’ A.S.D. G.P. del Baianese ha partecipato il 10 aprile alla maratona di Parigi, evento mondano e agonistico molto atteso nell’ambito del mondo dei podisti. Dei sei atleti iscritti solo cinque hanno potuto partecipare. In effetti l’atleta Stefania Palomba ha dovuto rinunciare per causa di un infortunio. I 42 km e 195 m si sono svolti lungo le principali vie, ricchezze architettoniche e storiche de ‘La Ville Lumiere’. La partenza lanciata alle ore 8:45 dall’Arco Di Trionfo ha dato il via ad una festa continua tra i 40.000 atleti venuti da ogni angolo del mondo e tra gli spettatori accorsi numerosi lungo tutto il famoso percorso per incoraggiare attivamente i maratoneti. Oltre ai bellissimi gesti atletici ad animare la folla vi erano orchestre e gruppi di ballo in vari snodi del tracciato. Il calore del pubblico, la solidarietà e lo spirito sportivo imperante tra i protagonisti, hanno fatto si che tutti gli atleti del GP del Baianese giungessero all’arrivo malgrado la grande calura, circa 26 C° e la grande fatica avvertita in particolare nell’ultima parte del percorso. Dei 31.133 finishers il vincitore assoluto è stato il keniano Benjamin Kyptoo con il tempo di 2 ore 6 minuti 29 secondi, mentre la prima donna è stata un atleta keniana, Priscah Jeptoo con il tempo di 2ore 22 minuti 51 secondi. Questi due atleti sono stati premiati con un premio di 50.000 euro. Bisogna sottolineare che la maratona parigina è una delle rare grandi competizioni su strada a praticare la parità uomo donna a livello dei guadagni. Il primo esponente del baianese a tagliare il traguardo è stato il presidente Fioravante Pisa con il tempo di 3 ore e 28 minuti, a seguire Giovanni Maddaloni con un tempo di 3 ore e 59 minuti, Giovanni Montuori con un tempo di 4 ore e 9 minuti, Francesco Tulino con un tempo di 4 ore e 50 minuti ed infine Angelique Mazzei alla sua prima esperienza da maratoneta con un tempo di 5 ore e 3 minuti. Tutti gli atleti a fine gara sono stati gratificati con la simbolica consegna di una medaglia commemorativa e di una maglietta, ma, come ha dichiarato il presidente del GP del baianese, Fioravante Pisa, ciò che più li ha esaltati e gli rimarrà impresso nel cuore è stato non solo l’aver vinto una sfida personale ma anche l’arricchimento umano ed agonistico nel partecipare con successo ad un evento singolare e di prestigio, una festa dello sport e della convivenza fraterna e cordiale tra popoli e culture diverse.


 

Autore: Angelique Mazzei

Share

About Author

Peluso

  • SALVATORE ALBRIZIO NAPOLI NORD MARATHON

    complimenti vali per il tuo successo,ti’ conosco da’ quanto facevi parte del nostro team,bravissimo al prossimo traguardo sperando che sia d’oro.

  • Massimo Avitabile – Irpinia corre-Atripalda (AV)

    Mi sono complimentato con Valise stamattina alla gara del Lago d’Averno; appena li incontrero’ farò lo stesso con l’amico Fioravante e i suoi amici per l’ottimo risultato alla Maratona di Parigi!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>