Cronaca — 05 aprile 2010

Sono il keniano Julius Kipgurgat Too ( 1.02.51)  e la marocchina Janat Hanane (1.14.29) i vincitori di una 22esima edizione della Maratonina Internazionale Città di Prato che ha visto il record di partecipanti con ben 2.100 atleti al via. La gara patrocinata dalla Regione Toscana, del Comune di Prato e della Provincia di Prato, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Prato, la A.S.D. Podistica Narnali e la Lega Atletica UISP di Prato ha visto la presenza alla partenza di Fiona May che ha dato lo start agli atleti e la partecipazione con il n.579 di Gelindo Bordin. Un’edizione colorata e al femminile con una gara di livello internazionale con ben 4 atlete sotto il minuto e venti e il forfait all’undicesimo km di Gloria Marconi. Nel maschile è stato il campano Gianluca Ricci a sfiorare la vittoria con un secondo posto a 2′ dal keniano. Mentre terzo l’altro atleta africano Vincent Kipchirchir con 1:05:00. Lungo il percorso tanti colori e appassionati ad applaudire i corridori che passavano lungo il percorso. Una fiumana di persone al via che hanno evidenziato una bellissima gara nel maschile con il keniano Too e l’italiano Ricci sempre in fuga con il campano che ha provato al 15° km a staccare il keniota che ha resistito all’attacco e in volata davanti a tantissime persone, con lo scenario del Castello dell’Imperatore da sfondo, è stato Kipgurgat Too a vincere questa bellissima edizione. Ma è stata la gara femminile a evidenziare il livello tecnico con dapprima la marocchina Hanane e l’italiano Marconi a cercare di staccare il gruppo. Poi la Marconi ha avuto un problema a ha lasciato sola la marocchina. Dietro lotta a 4 con le due atlete della Fanfulla Lodigiana ( Elisa Stefani e Ombretta Bongiovanni) a spingere e a staccare Veronica Vannucci e Claudia Dardini. Poi a 5 km dal traguardo Elisa Stefani si staccava e giungeva sola al secondo posto con 1:15:29 mentre Ombretta Bongiovanni conquista il terzo posto con 1:15:47.  Veronica Vannucci quarta con il suo personale nella maratonina (1:16:28) e insieme a Maurizio Lastrucci ( giunto undicesimo nel maschile) con 1:09:50 migliore pratese. Insieme alla gara internazionale la 11a Stracittadina Pratese che ha visto al via tantissime famiglie e soprattutto ha dato colore alla manifestazione. Tra i Veterani primo Giuseppe Taras (1:16:50, Atletica Futura) segue Massimo Lenzi (Livorno Team Running) e al terzo posto Antonio Mammoli ( Croce d’Oro Prato). Fra i Veterani Argento è giunto primo al traguardo Franco Calamai (Maiano) con 1.23.43, secondo Mauro Romiti (Maiano) mentre terzo Franco Dami (Silvano Fedi). Tra i disabili è giunto primo Roberto Brigo (Giambenini, 40:11), secondo Fabrizio Caselli e terzo Fabio Fanucchi. Inoltre la manifestazione era valida come 9° Memorial Cna Daniele Biffoni, 33° Trofeo Romano Borselli, 20° Trofeo Mario Daddi e 2° Trofeo Rossomandi << Venire a Prato a correre la Maratonina è stato bellissimo – spiega Gelindo Bordin – è stata una gara organizzata molto bene e pensavo che fosse più facile invece c’erano dei pezzi un po’ ondulati che la rendono veramente bella. Grazie al pubblico che mi ha spinto e a tutti i partecipanti che mi hanno aiutato durante la gara. Una giornata di sport >> << L’atletica è stata per me una cosa importantissima e venire a Prato per amicizia della Corpus – dice Fiona May – è stato bello. Un gara ben organizzata e con tante persone appassionate. Non avevo mai dato lo start ed è stato bello >>.  << E’ stato un successo di pubblico e di partecipanti – ha spiegato Matteo Grazzini, assessore allo sport del Comune di Prato – questa manifestazione di anno in anno diventa sempre più importante. Grande successo di pubblico che ha dimostrato che i pratesi considerano questa gara un’ appuntamento da non perdere >>. << Siamo soddisfatti perché tutto è andato bene – spiega Andrea Guarducci, presidente della Podistica Narnali – e il percorso più veloce ha permesso di avere ancora più partecipanti. Ringrazio tutti gli sponsor e coloro che ci hanno aiutato ad organizzare questa manifestazione che ha visto quest’anno il record di partecipanti e la presenza di personaggi del calibro di Gelindo Bordin  Fiona May>>. << Prato deve vivere di questi eventi e per questo bisogna far si che il turismo e lo sport vengano abbinati insieme – spiega Antonio Napolitano, assessore al turismo e sport della Provincia di Prato>>. << Abbiamo avuto una grande partecipazione per ‘ Il Palloncino della Solidarietà‘ e questo testimonia che Prato è sempre vicino a chi ha bisogno di aiuto poi- ha spiegato Piero Giacomelli, fautore del gruppo Regalami un Sorriso il tempo è stato veramente bello e sia lungo il percorso che all’arrivo c’era tantissimi appassionati >>. Hanno partecipato anche il gruppo dei Maratonabili che sono ragazzi con problemi motori che sono stati accompagnati  dal gruppo Regalami Un Sorriso.


 


 

Autore: Vezio Trifoni – addetto stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>