Cronaca — 28 ottobre 2007

Venezia, 28 ottobre 2007 – Dominio tutto keniano per questa 22ª edizione della  Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia, che rivede sul podio Jonathan Kosgei e Lenah Cheruiyot, vincitore e vincitrice dell’edizione 2006, questa volta però con record della manifestazione per la Cheruiyot che con 2h27’02 cancella il record di Ruth Kutol di 2h28’16 datato 2000.


 


Una grande gara femminile quindi, dal ritmo forsennato e in odore di record fin dai primi chilometri. Alle spalle della Cheruiyot, che entra così nella storia della Venicemarathon per aver vinto due edizioni consecutive, l’altra keniana della Cover-Mapei Anne Kosgei (2h28’27) e una grintosissima Ivana Iozzia che a sorpresa riconferma l’impresa dello scorso anno con il record personale: 2h34’52.


 


‘E’ stata per me una sorpresa. Visto il cast delle partecipanti non pensavo di riuscire a riconfermare il piazzamento dello scorso anno, per cui sono davvero felice di questo risultato e soprattutto del record personale, anche se speravo di correre attorno alle 2 ore e 33. Ho corso la prima parte con Renate Rungger, l’altra italiana in gara, ma a metà ho visto che non stavamo rispettando la tabella di marcia, per cui ho allungato e mi sono affidata al ritmo di un ragazzo che neppure conoscevo ma che voglio ringraziare perché mi ha saputo accompagnare fino in fondo al ritmo ideale. Ho sentito leggermente il vento contro, ma posso solo essere felice. Questa prestazione rappresenta per me il punto di partenza per costruirmi un futuro in maratona.’


Alle spalle della Iozzia, un ottimo quarto posto per la marocchina naturalizzata italiana Fatna Maraoui che all’esordio sulla distanza ha chiuso in 2h37’22 davanti alla keniana Mary Ptikany e all’altra debuttante italiana Renate Rungger, sesta con 2h41’06. 


 


Storica doppietta quindi anche per il keniano Jonathan Kosgei che con 2h12’27 vince davanti ai connazionali Philemon Tarbei (2h120’49) e Richard Mutai (2h13’31). Prima di lui, solo Salvatore Bettiol riuscì nell’impresa nel 1986 (prima edizione) e l’anno successivo. In chiave azzurra, sesto posto per Danilo Goffi in 2h14’42, rimasto solo per più di metà gara e con un principio di crisi al 24°. Dietro di lui, il keniano Benjamin Pseret e l’ucraino Vasyl Matviychuk che ha patito i 14 ponti degli ultimi chilometri.


Ritiro invece al 20° chilometro per Giacomo Leone che non è riuscito a trovare le giuste sensazioni e ritiro al 35° per crisi da fame per il debuttante Marco Buttazzo.


 


Dietro di loro, un popolo di oltre 6500 maratoneti e appassionati che hanno invaso allegramente le vie e le calli della città più affascinante del mondo: 5.293 gli atleti che hanno tagliato il traguardo.


Una maratona che ha addolcito i ponti, tolto alcune curve all’interno del Parco San Giuliano e che piace sempre più agli stranieri che quest’anno sono aumentati rispetto alle passate edizioni.


 


 


Il Parco San Giuliano, in questa edizione cuore pulsante di Venicemarathon, è stato protagonista questa mattina di una grande festa della sport all’insegna dello slogan ‘No al doping’, che ha coinvolto le migliaia di persone che hanno tifato lungo il percorso della maratona. E di una manifestazione organizzata dal CONI Regionale che ha coinvolto i ragazzi dei Centri CAS regionali, con una partecipazione di quasi 1000 persone.


 


La Venicemarathon è stata anche la maratona della solidarietà. Un invisibile filo d’acqua ha collegato oggi Venezia all’Uganda. La Venicemarathon, in collaborazione con Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo, ha supportato il progetto ‘Run for Water, run for Life’, che tramite una raccolta fondi via sms al 48583, aiuterà nella costruzione di un pozzo d’acqua in Uganda.


 


Risultati


Uomini


1. Jonathan Kosgei                   Ken                  2h12:27


2. Philemon Tarbei                    Ken                  2h12:49


3. Richard Mutai                       Ken                  2h13:31


4. Hillary Bett                           Ken                  2h13:34


5. Boaz Kimaiyo                       Ken                  2h14:12


6. Danilo Goffi                           Ita                    2h14:42


 


Donne


1. Lenah Cheruiyot                    Ken                  2h27:02


2. Anne Kosgei                         Ken                  2h28:27


3. Ivana Iozzia                           Ita                    2h34:52


4. Fatna Maraoui                       Ita                    2h37:22


5. Mary Ptikany                        Ken                  2h37:50


6. Renate Rungger                    Ita                    2h41:06


 


Disabili


Uomini


1. Mauro Cattai                         Ita                    1h29:26


2. Giovanni Achenza                 Ita                    1h29:27


3. Dario Granzotto                     Ita                    1h42:43


 


Donne


1. Corazzin Valeria                    Ita                    2h38:34


 

Autore: CSVenicemarathon

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>