Anteprima slide — 28 aprile 2017

Oderzo (Treviso), 27 aprile 2017 – Non l’ha mai vinta, ma è stata spesso protagonista. Come l’anno scorso: seconda alle spalle della romena Florea. La 22^ Corsa internazionale Oderzo Città Archeologica, lunedì 1° maggio, saluterà anche il rientro in gara di Rosalba Console, che aveva iniziato la stagione benissimo (1h12’19” nella mezza maratona alla Roma-Ostia il 12 marzo), salvo poi dover rinunciare all’atteso rientro sulla maratona, a Roma, a causa di un infortunio. “Ho avuto un’infiammazione al nervo sciatico che mi ha costretta a fermarmi tre settimane – spiega la trentasettenne pugliese delle Fiamme Gialle, sette volte campionessa italiana tra pista e strada, olimpica nella maratona ad Atene e Londra -. Ora sono guarita, sento che la condizione sta crescendo. L’obiettivo si è spostato dalla maratona ai 10.000 metri, magari anche con il sogno di partecipare ai Mondiali di Londra. Oderzo sarà un ottimo test in vista dei campionati italiani di metà maggio”. Alla Corsa internazionale Oderzo Città Archeologica Rosalba è quasi di casa: “L’ho corsa tante volte – continua Rosalba -. E’ senz’altro una delle gare più qualificate d’Italia. Difficile trovare altrove una tale concentrazione di atleti d’alto livello. Non l’ho mai vinta: bruciano ancora due sconfitte in volata con Silvia Weissteiner e l’anno scorso con la romena Florea. Se questo potrebbe essere l’anno giusto? Ci proverò, le avversarie sono sempre fortissime”. A proposito di avversarie, confermate Silvia Weissteiner, Elena Romagnolo e Nadia Ejjafini, per fermarsi alle azzurre più in vista, il cast della gara del 1° maggio, in queste ore, si è arricchito di un’altra atleta di rilievo: la veneziana Giovanna Epis, che arriva dal sesto posto della Milano Marathon (primato personale portato a 2h34’13”).

 

GARA MASCHILE – Yeman Crippa, una delle più grandi promesse del mezzofondo azzurro, contro Stefano La Rosa, il maratoneta emergente che ha difeso i colori dell’Italia all’Olimpiade di Rio de Janeiro. Sono loro le stelle annunciate della corsa dei campioni (10 km) che chiuderà il pomeriggio del 1° maggio in Piazza Grande. I colori azzurri saranno difesi anche da Marouan Razine, sesto nei 3000 metri agli Europei indoor di Belgrado, e Yassin Bouih, ottavo nella stessa gara continentale, oltre che campione italiano indoor di 1500 e 3000 metri. Cercheranno di ritagliarsi uno spazio importante anche Soufiane El Kabbouri, il trevigiano Paolo Zanatta, Marco Najibe Salami e Mohamed Abdikadar. Sul versante straniero occhio soprattutto al romeno Nicolae Alexandru Soare e all’ungherese Tamas Kovacs: il primo ha corso la maratona olimpica di Rio de Janeiro (oltre ad aver vinto l’argento nei 10.000 metri all’Universiade del 2015), il secondo è stato olimpico nella maratona corsa nel 2012 a Londra.

1° TROFEO OPITERGIUM – L’ultima nazione a confermare la presenza è stata la Moldavia. Sono così sette i Paesi che daranno lustro al 1° Trofeo Opitergium. La neonata rassegna per nazionali under 20 vedrà al via Italia, Moldavia, Romania, Grecia, Armenia, Macedonia e Slovenia. Il Trofeo Opitergium nasce come momento di confronto tra gli atleti più promettenti del mezzofondo continentale, ma anche come opportunità per far conoscere ai giovani di tutta Europa un territorio, come quello Veneto, ricco di arte e storia. Il 1° maggio sarà in piazza a Oderzo anche Gabriela Szabo, mito del mezzofondo mondiale (tre medaglie olimpiche, a partire dall’oro di Sydney 2000, e sette volte campionessa iridata), che ha poi iniziato la carriera di dirigente, diventando anche ministro dello Sport e della Gioventù in Romania. Una madrina d’eccezione per il Trofeo Opitergium.

MUSEI APERTI – Corsa, ma anche cultura. Il Museo Archeologico Eno Bellis, la Pinacoteca e la mostra a Palazzo Foscolo “Africa, la grande madre” saranno aperti, il 1° maggio, dalle 14 alle 19. Sabato 30 aprile, giornata di vigilia della manifestazione, le stesse sedi museali saranno aperte gratuitamente a tutti i visitatori, a partire dalle 17.

PROGRAMMA TECNICO – Oderzo (TV), 1° maggio – Ore 9.30/11.10: 20° Grand Prix Giovani (prova esordienti a carattere dimostrativo; gare ragazzi, cadetti e allievi). 11.30: gara diversamente abili (10 km). 15: 1° Trofeo Opitergium, gara juniores femminile (5 km). 16: 1° Trofeo Opitergium, gara juniores maschile (10 km). 17.15: 22^ Corsa internazionale Oderzo Città Archeologica, gara femminile (5 km). Migliori iscritte: Silvia Weissteiner, Rosalba Console, Elena Romagnolo, Nadia Ejjafini, Giovanna Epis, Barbara Bressi, Martina Merlo, Elisa Bortoli, Maurizia Cunico, Teresa Montrone, Eleonora Curtabbi, Valentina Bernasconi, Elektra Bonvecchio, Agnese Tozzato, Eleonora Lot, Andreea Alina Piscu (ROM), Mirela Alice Cherciu (ROM), Lucie Marsanova (CZE), Livia Toth (HUN). 18: 22^ Corsa internazionale Oderzo Città Archeologica, gara maschile (10 km). Migliori iscritti:  Yemaneberhan Crippa, Stefano La Rosa, Marouan Razine, Yassin Bouih, Marco Najibe Salami, Soufiane El Kabbouri, Mohamed Abdikadar, Francesco Bona, Paolo Zanatta, Mattia Padovani, Simone Gobbo, Diego Avon, Markus Ploner, Stefano Guidotti Icardi, Nicolae Alexandru Soare (ROM), Jiri Sacl (CZE), Tamas Kovacs (HUN). Il programma delle gare del pomeriggio potrebbe subire variazioni per esigenze televisive.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>