Cronaca — 14 marzo 2011



 


La gara maschile ha visto come detto un dominio africano fin dai primi metri, con un gruppetto di 9 atleti, tutti keniani e marocchini, a fare l’andatura. L’equilibrio è durato più o meno fino a metà gara quando l’attacco di Kimutai Koech e del connazionale Yego Solomon Kirwa ha creato la fuga decisiva fino alla volata finale con l’atleta dell’Atletica Recanati vittorioso in 1h 3′ 52′. Solomon Kirwa, portacolori della Stamura Ancona è staccato di appena un secondo mentre il gradino più basso del podio se lo aggiudica il terzo keniano del gruppo Rogut Mathew Kiprotich in 1h 4′ 4′.


 


Non meno emozionante la competizione femminile con Labani Soumiya che polverizza il precedente record della gara coprendo i 21097 metri previsti in 1h 12′ 17′. L’atleta marocchina dell’Alteratletica Locorotondo ha letteralmente dominato, staccando già a metà tracciato la sua unica possibile rivale, la ruandese Mukasakindi Claudette della Running Club Futura, arrivata seconda con oltre due minuti di ritardo. Al terzo posto la prima italiana, Marcella Mancini, con l’ottimo tempo di 1h 15′ 56′. Per l’atleta marocchina un arrivo trionfale tra gli applausi del folto pubblico che le ha strappato anche qualche lacrima nell’abbraccio con la sua famiglia ad attenderla al traguardo per festeggiare inoltre il suo personale.     


 


Autore: CS

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>