Cronaca — 22 marzo 2009

Alle 9 di questa mattina in via dei Fori Imperiali è partita la 15^ edizione della Maratona di Roma, la prova sulla distanza più partecipata d’Italia e una delle maratone più significative al mondo.
Il via è stato dato dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, insieme con il presidente della Maratona di Roma Enrico Castrucci.
 
Decine di migliaia i podisti impegnati tra la prova competitiva di 42,195 chilometri (quasi 15.000 gli iscritti, oltre12.000 i partenti tra i quali quasi 100 disabili) e nella Roma Fun Run, la prova non competitiva di 4,2195 chilometri  (oltre 80.000).
 
La Maratona di Roma è stata vinta, in campo maschile, dal keniano Benjamin Kiptoo Kolum (classe 1979) in 2:07.17, nuovo primato della gara (prec. 2:08.02, Di Cecco 2005). Secondo posto per il connazionale Paul Kiprop Kirui, classe 1980, (2:08.23), terzo per l’altro keniano Joseph Ngeny, classe 1978 (2:08.41). In campo femminile vittoria per l’etiope Firehiwot Dado (classe 1984) in 2:27.08. Secondo posto per l’ucraina Tetyana Filonyuk, classe 1984 (2:27.43), terzo per l’etiope Haile Lema Kebebush, classe 1986 (2:28.08). Anna Incerti, l’azzurra attesa protagonista, ha chiuso al 5° posto con 2:29.33
 
 
LE DICHIARAZIONI DELLE AUTORITA’ PRESENTI ALLA MARATONA
 
Gianni Alemanno: (Sindaco di Roma)
‘Roma accoglie oggi migliaia di maratoneti da tutto il mondo, segno questo che la città è sempre più la capitale del running italiano. Oggi tutti i cittadini sono protagonisti per le vie del centro e delle periferie di Roma e questo rende orgogliosa l’amministrazione comunale’.
 
Rocco Crimi: (Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport) ‘E’ una grande manifestazione che dovrebbe stimolare tutti gli italiani, politici compresi, a praticare sport’.
 
Nicola Zingaretti: (Presidente della Provincia di Roma)
‘Oggi tutto il mondo guarda Roma e il suo grande cuore che dimostra sempre quando ci sono grandi eventi così’. 
 
Luca Pancalli: (Presidente del Comitato Italiano Paraolimpico)
‘La Maratona di Roma è un grande evento che si svolge in una cornice strepitosa. Quest’anno sono presenti 100 atleti diversamente abili, oltre a Whitehead, definito il Pistorius italiano. La nostra stella è il campione del mondo e argento a Pechino 2008 Vittorio Podestà, ed averlo visto trionfare è stata una grande emozione’.
 
Claudio Barbaro: “La Maratona di Roma è la manifestazione più coinvolgente della città, e poi si svolge in uno scenario unico al mondo. Quello che fa da cornice a questo grande evento sportivo è un patrimonio che dobbiamo conservare”.
 
Alessandro Cochi: (Consigliere delegato alla Politiche dello Sport del Comune di Roma)
‘Prima cosa voglio ringraziare l’organizzazione, le forze dell’ordine e il gabinetto del sindaco. Questa maratona è una festa per lo sport italiano. Il percorso di Roma è più bello del mondo, e questo evento conferma una volta di più le nostri intenzioni di far sì che Roma diventi ancor di più la capitale dello sport’. 
 
 
Giuseppe Capua: (Collaboratore del Sindaco in Materia di Tutela e Sicurezza nelle Attività Sportive e Motorie)
‘Corro con il Progetto Filippide, per testimoniare in favore di una causa per i giovani e per qualificare lo sport non solo in modo istituzionale ma anche personale’.
 
Enrico Castrucci: (Presidente Maratona di Roma) “Grazie a tutta la città, amministrazione comunale in primis per il grande sforzo che ha consentito di far si che tutto si svolgesse nel migliore dei modi. Grazie anche a Provincia e Regione che insieme al Comune di Roma hanno contribuito al successo generale di questo grande evento che ci rende orgolgiosi di essere romani”.

Autore: Ufficio Stampa Maratona di Roma

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>