Cronaca — 16 giugno 2010

Domenica 13 Giugno si è svolta la 13° edizione della Pesticciata Bianco Gialla ,manifestazione podistica non competitiva valida per i trofei Pisano, Tre Province, Brevetto Stramarciatore. Organizzata con la solita maestria dal gruppo podistico Il Ponte. La base logistica per ritrovo , partenza/arrivo, ristoro ha accolto presso la Casa del Popolo de La Catena di San Miniato (PI) più di 1.600 partecipanti che si sono potuti cimentare su percorsi per tutte le gambe viste le distanze da 3 fino a 35 km passando per le intermedie di 6 / 12 / 15 / 20 e 25. Questa edizione sarà ricordata come la ” marcia dei paperi ” visto il tema adottato dal gruppo organizzatore (una passeggiata a Paperopoli) e da quelli della ” lunga ” ( km 35 ) per aver ricevuto l’ormai famoso attestato di ”Pesticciatore”e per aver attraversato la selvaggia Brentina.


La manifestazione, a giudicare dai complimenti ricevuti dai partecipanti, sta diventando un appuntamento sempre più apprezzato da chi ama muovere i piedi. Muoverli sia per correre che per fare trekking (prevista infatti anche la terza edizione del Pesta Trekking) o anche per fare una semplice passeggiata in bellissimi e “vergini” luoghi del nostro territorio allietati da rigeneranti docce e da scenografie simpatiche e divertenti presso i numerosi ristori che, in questa stagione più che mai, servono a rendere meno dura la fatica.
Quest´anno abbiamo ricreato Paperopoli tra La Catena e i boschi di Collegalli  , da Paperino e Qui Quo Qua a Paperon de´ Paperoni e il suo deposito, da Amelia alla Banda Bassotti, da Archimede a Paperoga; abbiamo cercato di valorizzare le bellezze, spesso nascoste, del nostro territorio dalla Tomba al Masso, dal Pulpito, al Pinocchietto (nomi e luoghi che, probabilmente, molti ne ignoravano l´esistenza  prima di ieri).


Tutto questo immerso tra le verdi colline della Valdegola  , territorio ricco di storia e tradizioni, un territorio caratterizzato da boschi, oliveti e vigneti, da borghi e castelli, pievi e fattorie, da vecchie tabaccaie e case coloniche restituite agli antichi splendori attraverso sapienti restauri per finire con nuovi e superbi agriturismi. I famosi e longevi cipressi a vigilare sulle bianche strade in sterro, ma anche sentieri e stradine immersi tra vegetazione mediterranea e castagni. La campagna coltivata e quella lasciata al volere della natura con i suoi colori e i suoi profumi. I panorami sul Valdarno, sulla Chiecina. Un ritorno nei luoghi dei nostri nonni, dove sono nate tante leggende , dove sono nati proverbi e detti popolari. Dove si facevano le feste sull’aia e si ”pigiava” l’uva con i piedi.


Il gruppo Podismo Il Ponte intende infine ringraziare oltre che tutti i partecipanti e tutti gli iscritti e amici che  hanno aiutato e permesso di realizzare la marcia tutti i proprietari che hanno consentito il passaggio su i loro terreni e coloro che hanno messo a disposizione i loro impianti per ristori e punti doccia come al Lago di Moriolo e al Paradiso della Natura .
Un saluto particolare infine ai ragazzi della Casa di Ventignano che si sono ben comportati, meritandosi gli applausi dei presenti e la medaglia ricordo . Una bella iniziativa che si ripeterà sicuramente in futuro.

Autore: Asd il Ponte

Share

About Author

Peluso

  • Srgio Paccosi – Massa e Cozzile

    buono, fa venir voglia di partecipare. Alla prossima ci sarò!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>