Cronaca HOME PAGE — 25 marzo 2012

Italiani protagonisti alla Stramilano 2012. Stamattina sui 21,097 km del capoluogo lombardo la prima donna al traguardo è stata Valeria Straneo in 1h08:48. La portacolori del Runner Team 99 è arrivata a 21 secondi dal record italiano (1h08:27) stabilito ad ottobre 2011 da Nadia Ejjafini, precedendo il bronzo continentale di maratona Anna Incerti che conferma il secondo posto della passata edizione in 1h10:36. Al terzo posto Marcella Mancini (1h15:31). Si ripete, quindi, il verdetto già emerso un mese fa alla RomaOstia dove l’alessandrina si era laureata campionessa italiana di mezza maratona in 1h07:46 (crono non ratificabile come primato nazionale per le ben note caratteristiche del percorso) a fronte dell’1h08:18 ottenuto dalla siciliana delle Fiamme Azzurre. Oggi il vantaggio della Straneo ha iniziato a delinearsi da metà gara, 32:20 a 32:42 al 10° km, per poi incrementare nel tratto successivo (48:43 a 49:39 al 15° km) fino al traguardo con le due atlete staccate di poco più di 2 minuti. La Straneo è così diventata anche la prima italiana a vincere la Stramilano internazionale. Prossimo impegno della piemontese sarà il 15 aprile (dieci giorni dopo il suo trentaseiesimo compleanno) alla maratona di Rotterdam dove punta dichiaratamente ad un crono (nel 2011 a Berlino è già scesa sotto il minimo olimpico in 2h26:33) che ribadisca le sue ambizioni azzurre per correre i 42,195 km anche a Londra. “Alla Roma Ostia – dichiara la Straneo – mi sentivo più brillante.

Qui ho accusato un po’ di fatica anche perché ho caricato molto nell’ultimo mese in vista della Maratona di Rotterdam. Prima dell’appuntamento olandese lavorerò un paio di settimane a San Vincenzo. Penso di poter valere intorno alle 2h24”. “Ho messo molto a recuperare – le parole di Anna Incerti – la fatica dopo la Roma Ostia. Inoltre ho avuto un attacco influenzale. Sono comunque contenta del secondo posto in una gara così prestigiosa come la Stramilano che ha puntato su un duello tutto femminile in chiave italiana”

Al maschile, grande giornata per Andrea Lalli, secondo in 1h01:11 con il vecchio limite personale demolito di 1 minuto e 21 secondi. L’anno scorso, il molisano delle Fiamme Gialle aveva fatto proprio qui l’esordio in mezza maratona chiudendo sesto in 1h02:32. Stavolta ad aggiudicarsi la gara, per appena quattro secondi, è stato l’etiope Jacob Yarso Kintra, specialista dei 3000 siepi quarto a Pechino e quinto ai Mondiali 2009 di Berlino, davanti a tutti in 1h01:07. Terzo il keniano Kiprop Limo, 1h02:30. Era dal 2006 che un azzurro non saliva sul podio della Stramilano, l’ultimo a farlo era stato l’olimpionico Stefano Baldini, terzo nel 2006. Oggi Lalli è rimasto sempre nel gruppo di testa con passaggi da 28:48 ai 10 km e 43:22 cinque chilometri più avanti. “Al 15 km eravamo in tre – racconta Lalli – Ho cambiato ritmo e siamo rimasti in due.

 

Ho commesso, però, un errore lanciandomi in un’altra secca accelerazione a 800 metri dalla fine. Ormai mi sento più sicuro e più forte dopo l’operazione ai tendini del 2011. Parto per l’ Arizona il 3 aprile e il 29 aprile disputerò i 10000 metri al meeting di Stanford in California (insieme all’altro azzurro Daniele Meucci, ndr) dove andrò alla ricerca del minimo per le Olimpiadi. Dopo l’estate penserò al debutto in maratona che avverrà in Italia”.    

Stramilano 2012
Ordine d’arrivo – Uomini: 1. Jacob Yarso Kintra (ETH) 1h01:07, 2. Andrea Lalli (Fiamme Gialle) 1h01:11, 3. Kiprop Limo (KEN) 1h02:30, 4. Geoffrey N. Gikuni (KEN) 1h03:15, 5. Alexey Reunkov (RUS) 1h04:14, 6. Martin K. Torotich (UGA) 1h05:26, 7. Giovanni Auciello (SM Esercito DAR) 1h05:40, 8. Denis Curzi (Carabinieri) 1h05:42, 9. Daniele Caimmi (Fiamme Gialle) 1h05:51, 10. Paolo Finesso (Ginnastica Comense 1872) 1h06:20; Donne: 1. Valeria Straneo (Runner Team 99) 1h08:48, 2. Anna Incerti (Fiamme Azzurre) 1h10:36, 3. Marcella Mancini (Runner Team 99) 1h15:31, 4. Elisa Stefani (Fanfulla Lodigiana) 1h15:46, 5. Elisa Cesari (Esercito Sport & Giovani) 1h17:09, 6. Irene Antola (Atl. Livorno) 1h18:38, 7. Therese Nordstrom (SWE) 1h18:56, 8. Claudia Gelsomino (Atl. Palzola) 1h20:14, 9. Elisa Gabrielli (Brugnera Friulintagli) 1h23:58, 10. Donatella Vinci (Road Runners Club Milano) 1h24:02

TV – una sintesi della manifestazione sarà trasmessa stasera, domenica 25 marzo, su RaiSport 1 dalle 22:30 alle 23:30

(interviste a cura di Diego Sampaolo)
(foto Colombo/FIDAL)

Ufficio Stampa FIDAL

Share

About Author

Peluso

  • Ciro De Rosa Amatori Frattese

    Bellissima manifestazione, grande organizzazione pre e post gara, ottima accoglienza, bel percorso, ma sopratutto Grande la compagnia degli amici: Carmine, Orazio, Antonio Morra, Antonio Alborino, Adamo e Geppy. p.s. un saluto all’amico Pasquale De Rosa della Podistica Casoria che ha partecipato all’evento con noi.

  • Cristian Avino

    Questa è stata la mia quarta edizione, devo dire che la manifestazione ha avuto una crescita esponenziale notevole. Circa 50000 persone all’evento se si conta anche la stramilanina e la 10 Km.
    Il passaggio al corso Sempione con l’arrivo all’arena civica adorniato dall’applauso del pubblico è stato veramente emozionante. L’organizzazione è stata impeccabile dall’assistenza pacchi gara in piazza Duomo al servizio Pasta Party della croce rossa.
    Una giornata di sole in una domenica ecologica ci ha regalato uno splendido momento da condividere

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>