Cronaca slide — 04 marzo 2013

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAGiornata di sole primaverile lungo le sponde del lago Trasimeno e buona partecipazione per quella che di anno in anno si è affermata come una delle più belle realtà del panorama “ultra” di casa nostra e non solo. Oltre 1500 i partecipanti sulle 5 distanze competitive con più di 300 atleti classificati nella 58 km. Questi i numeri di partenza della 12 ^ Strasimeno, che quest’anno ha inserito non solo il traguardo dei km 9,6, ma anche due tratti sterrati “lungolago”, particolarmente apprezzati dagli atleti. Grande attenzione anche da parte delle istituzioni, che affiancandosi a questa manifestazione sin dalla prima edizione, continuano nell’opera di promozione  dello sport come veicolo di cultura e valorizzazione del territorio. Sul periplo del lago nella 58 chilometri si sono dati battaglia atleti di spicco nazionali ed internazionali e se in campo maschile si è avuta la riconferma dell’azzurro della 100 km (già vincitore della passata edizione), l’abbruzzese Alberico Di Cecco (Farnese Vini Pascara), tra le donne è un nome nuovo quello che consegnato all’albo d’oro della gara: Barbara Cimarrusti, tesserata per l’Aletica Futura Figline. 3h33’35” il tempo di Di Cecco, che stacca nettamente la concorrenza, dimostrando uno stato di forma (dopo la bella vittoria nella maratona di terni solo due settimane prima) che fa ben sperare in vista dei prossimi Campionati Europei della 100 km. Dietro di lui podio tutto azzurro composto da altri due alfieri della nazionale: Antonio Armuzzi (Atletica Cantù) con 3h40’12” e Daniele Palladino (Atl. Pol. Scandiano) con 3h40’34”dopo. La gara in rosa ha visto sul secondo gradino del podio la bergamasca tesserata per i colori dei Runners Bergamo Paola Sanna (vincitrice del 2012) che dopo 2/3 di gara condotti in compagnia della Cimarrusti, ha chiuso con il tempo 4h19’05” (migliorando comunque di circa 9’ il crono dell’anno precedente). Terza piazza per la ferrarese Marina Zanardi (Grottini Team) che taglia il traguardo di Castiglione del Lago in 4h28’19. L’internazionalità della manifestazione è stata suggellata dalla vittoria in maratona dell’ucraino Alexander Chesnokov (2h56’25”), mentre in campo femminile è la russa Olga Mashchenko (3h17’40”) a dominare la gara.  La mezza maratona parla locale(traguardo rinnovatao, non più sul lungolago di Passignano, ma nel centro del paese), con il bell’assolo di Attilio Niola (Uisp Chianciano), che conclude la sua fatica dopo 1h12’37”. Anche tra le donne gara per un’atleta umbra, Silvia Tamburi (Atletica Avis Perugia) con 1h29’56”. Infine sul traguardo dei 9,6 km posto all’altezza di Borghetto, braccia al cielo per Andrea Caruso (U.P Policiano Arezzo) in 30’23” e per la compagna di colori sociali Valentina Mattesini in 38’31”. Grazie al lavoro dei tanti volontari presenti sul percorso, a garantire ristori e sicurezza, la giornata ha vissuto l’ennesimo successo organizzativo e la premiazione finale all’interno della splendida sala consiliare di Castiglione del Lago ha suggellato questa 12^ edizione nel segno della continuità.

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>