Cronaca — 11 novembre 2007

Ancora una consacrazione sulla lunghissima distanza per il romano Giorgio Calcaterra; l’Ultramaratona degli Etruschi  ed il titolo italiano della 100 km. su strada sono stati per lui una sola conquista, nel pomeriggio, nell’affollata piazza di Tarquinia. Il portacolori della Running Club Futura di Roma, dopo essersi aggiudicato a maggio la 100 km. del Passatore, si è felicemente ripetuto su questa Ultra, coprendo la distanza in 6h 56′ 36′, al secondo posto è giunto Marco D’Innocenti (Subiaco Legnami Coculo) in 7h 11′ 55′; terza posizione per Ivano Cudin (Gruppo Marciatori Udinesi) in 7h 29′ 39′, già vincitore ad agosto per la seconda volta consecutiva


della 100 km. estreme di Rimini.


La gara era partita in mattinata da Tuscania, nella Tuscia  viterbese,  con circa 175 atleti. Dopo un primo tragitto in linea tra le due località della provincia laziale di 37 km., i corridori hanno percorso un circuito di 14 km. per quattro volte, arrivando ad una pecorrenza totale di 93 km. Gli ultimi settemila metri si sono poi snodati verso l’abitato di Tarquinia, fino alla salita di piazza Cavour, dove era posto il traguardo.


Avvincente il duello in campo femminile tra la croata Maria Vrajic e la bergamasca Paola Sanna, nettamente al di sopra di tutte. Per soli 14′ nell’ultimo tratto in salita  l’ha spuntata la croata, che nello scorso mese di maggio si era aggiudicata la maratona di Grottazzolina. 7h 53’48’ il crono della vincitrice e quarto posto assoluto per lei in classifica generale.


Terza al traguardo, Cristina Zantedeschi (Atl. Vicentina) è giunta quasi ad un’ora e mezza: 9h 19′ 11′ il suo crono, che comunque le ha permesso di vincere il titolo italiano della sua categoria.  Al quarto posto si è poi classificata la tirolese Annemarie Gross (Telmekom Team) in 9h 42′ 01′, facendo registrare la stessa posizione del fratello, Ulrich, nella gara maschile (quarto in 7h 55′ 51′); entrambi i germani hanno portato a casa altrettanti titoli per la ’35’.


Tra gli M40 la spunta Silvio Bartone (Zerbion St. Vincent Chat) in 8h 00′ 21′ (5° uomo all’arrivo), mentre tra gli M50 il napoletano Antonio Di Somma (Stufe di Nerone) porta a casa il tricolore di categoria con un crono di 8h 26′ 58′ (9° assoluto). Per gli M55 vince Carluccio Bordon (Marathon Club) in 9h 35′ 29′, mentre Giuseppe Nobile (Cat Sport Roma) è primo tra gli M60 in 9h 56′ 19′. Ancora in gara, al momento, gli atleti per i titoli oltre i ’60’.


Il regolamento prevedeva un tempo massimo di 18 ore per coprire l’intera distanza e gli arrivi sono proseguiti per tutta la notte. Le premiazioni  avverranno nella sala comunale del municipio di Tarquinia.


.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>