Cronaca — 08 aprile 2009

100 comitati provinciali del Centro Sportivo Italiano si gemelleranno con l’Aquila, per contribuire ad un primo ed immediato aiuto alla popolazione terremotata. E’ di queste ore la decisione presa a Roma da Massimo Achini, presidente nazionale del CSI e dallo staff della direzione di via della Conciliazione. Tra le cento località ci sarà anche Napoli, che ha scelto di aderire subito al gemellaggio in nome della solidarietà: ‘Abbracciamo gli amici aquilani – dice Antonio Papa, presidente provinciale del CSI Napoli – ed il mondo dello sport abruzzese in questo triste momento. Faremo la nostra parte per contribuire in parte ad alleviare il dolore.’


La pallavolo, il rugby ed il calcio sono stati colpiti in particolare con la morte di giovani atleti; l’Aquila Rugby in campo nazionale ha pagato il maggiore tributo. La testimonianza di Roberto Di Stefano, presidente del CSI Aquila è drammatica: ‘Lo sport qui è morto; le poche strutture sportive esistenti sono state trasformate in tendopoli. Mi sono battuto con la Protezione Civile affinché una piccola area rimanesse libera, per far svagare i bambini che hanno ancora la morte negli occhi. Le scosse continuano e la paura è tanta. Il calcetto può alleviare le loro sofferenze, li aiuta a distrarsi ed a sorreggerli psicologicamente e lo staff del ministro Bertolaso alla fine ha acconsentito alle nostre richieste.’


Terrorizza l’idea che in una delle piccole cittadine distrutte e spazzate via dal sisma, il prossimo 25 aprile si dovesse tenere una corsa podistica. Parliamo della 10 km. di Villa Sant’Angelo, organizzata dall’Atletica Aquilana. Il piccolo paesino ha pagato un prezzo altissimo, perdendo quasi il dieci per cento della sua popolazione per il sisma. Qui è tutto macerie e rovina.


Il quadro delle corse su strada in programma ha un calendario del Corrilabruzzo abbastanza fitto per questo mese, a cominciare da Penne, a Pasquetta; Pescara dovrebbe ospitare il Vivicittà il 19, mentre a Campo di Fano sarebbe in programma il trail dei 3 Colli di 21 km. il 25. A questo punto il condizionale è d’obbligo, in questo momento; non è escluso un probabile rinvio. Così ancora il 25 a S. Teresa di Spoltore ed il 26 per la 10 km, di Roseto.


Intanto L’Aquila è sempre più smembrata e moltissimi sono al sicuro sull’Adriatico, in località della fascia marina. Da Tortoreto, il presidente del CSI aquilano continua la sua testimonianza:. ‘Siamo in dieci, in due stanze – dice Di Stefano -. La gente ha perso tutto e non  sa da dove cominciare. Abitavo al primo piano di una moderna palazzina. La scossa devastante è durata una quarantina di secondi; un sussulto e poi una ondulazione. Il pavimento è stato sbalzato in aria e poi è ricaduto su sé stesso; immaginate la stessa cosa per tutti i piani superiori. La sede storica del CSI, in un palazzo del ‘500 nel centro cittadino, è impraticabile. Dovevo sposarmi tra non molto, ma anche la mia futura abitazione ha subito danni gravissimi. Sacrifici buttati al vento in un attimo. Domani devo tornare a l’Aquila per rendermi conto di cosa fare.’


Si parla di aiuti, in queste ore: ‘Credo – sostiene Di Stefano – che il CSI debba concentrare le sue forze per realizzare qualcosa che a l’Aquila rimanga anche dopo il sisma, affinché il ricordo dell’Associazione sia vivo in tutti noi. In città non è mai esistito un palazzetto dello sport e né un campo in parquet. Perché non muoversi in questa direzione, concentrando le forze di tutti su un progetto che aiuti in futuro proprio lo sport aquilano?’

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

  • remigio naddeo picentini 2000

    Per le corse in programma nel mese di Aprile e maggio si potrebbe insieme alla quota da pagare per partecipare alla singola corsa far versare come contributo ad ogni atleta la somma di un euro per poi devolverlo alla alla causa pro terremoto in Abruzzo.
    Non sarebbe un grosso sacrificio ma si potrebbe alleviare l”angoscia di tanti bammbini ai quali non è rimasto più nulla oltre che distruzione e paura.
    Un pensiero

  • PASQUALE NUZZO O.S.M.VEDUGGIO A.S.D.

    CARISSIMI AMICI ABRUZZESI,SONO MOLTO ADDOLORATO PER I FATTI DI QUESTI GIORNI.OLTRE AD ADERIRE ALLE INIZIATIVE PROPOSTE DAL CSI PROPORREI DI OSPITARE I VOSTRI RAGAZZI NEGLI ORATORI FERIALE QUI DA NOI

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>