Cronaca — 22 ottobre 2009


Una giornata decisamente rigida per le medie stagionali saluta la prima edizione della Salifaggeta, tenutasi a Soriano nel Cimino il 18/10/2009 (cielo coperto e temperatura intorno ai 5° C in cima alla Faggeta, dove era posto l’arrivo).
Splendido lo scenario offerto dai Monti Cimini, con il paese ancora imbandierato per la recente Sagra e per il Castello dei Sapori e coi castagneti affollati per la raccolta dei frutti maturi che si è interrotta un attimo per applaudire l’estenuante salita degli atleti, per poi raggiungere con soddisfazione l’arrivo.
Sul piano strettamente tecnico, a detta dei partecipanti, si segnala la scorrevolezza del percorso, con una sola curva a gomito, e la sua relativa velocità pur nell’asperità della salita che diventa un vero e proprio ‘muro’ soltanto negli ultimi due chilometri di gara.
La sopravvenuta concomitanza di molte gare ha un po’ penalizzato le adesioni: 157 atleti iscritti, tra l’altro tutti arrivati.
La gara è stata un concentrato di emozioni, con gli atleti a dir poco entusiasti all’arrivo: zona di partenza ampia, trasporto indumenti all’arrivo, sparo puntuale alle ore 10, percorso interamente chiuso al traffico automobilistico, doppio rifornimento in gara e ricchissimo ristoro finale con te’ caldo, frutta, pane e nutella, crostate, ciambelloni e dolcetti ‘caserecci’ della nonna. Inoltre, bus navetta puntuali per il rientro in paese e possibilità di docce presso gli impianti sportivi a 300 mt dall’arrivo.
Hanno premiato i vincitori Livio Treta, Presidente dell’impagabile Comitato Provinciale del Coni, e Maurizio Guerrini, Presidente dell’Atletica Cimina, a sua volta finisher della gara in 59’57’.
Questa la classifica dei primi tre assoluti:


Uomini:


1 – KABBOURI YASSINE – ATLETICA RECANATI – 36’11’;
2 – MAAROUF ABDERRAHIM – RUNNING CLUB FUTURA – 36’59’;
3 – EL MAKHROUT ABDELAZIZ – A.S.D. ATHLETIC TERNI – in 37’18’.


Donne


1 – GHIZLANE ASMAE – ATLETICA GRAN SASSO – 42’56’;
2 – KRZYZANOWSKA MARIOLA – ATLETICA DI MARCO SPORT – 49’51’;
3 – BERNI ROSA – LIBERI PODISTI – 50’45’.


Da segnalare la prova degli inossidabili Rolando di Marco, 9^ assoluto in 41’39” e della già citata Rosa Berni.
L’organizzazione ringrazia Massimo Gay per l’aiuto tecnico e i preziosi suggerimenti forniti.
Doverosi ringraziamenti vanno inoltre rivolti, solo per citarne alcuni, al Comune di Soriano, alla Provincia di Viterbo, alla Banca di Viterbo Credito Cooperativo, a Poggino Salumi e ai tanti commercianti di Soriano esposti sulla locandina, tutti disponibili e generosi.
Alla fine c’e spazio anche per una voce che, garbatamente, lamenta un aiuto promesso e non fornito.
Un particolare cenno va agli indispensabili giovani del COST di Soriano (Comitato per l’Ordine dei Servizi Turistici). Gli organizzatori lo confermano: senza di loro, in aiuto alle forze dell’ordine nel presidio del percorso, non avremmo mai ottenuto i permessi necessari e la gara non avrebbe avuto l’efficienza organizzativa dimostrata.
Il ringraziamento più grande va infine ai 157 atleti che hanno concluso la gara, in rappresentanza del Marocco, della Polonia, della Francia, delle numerose società podistiche della provincia di Viterbo e non, ma e soprattutto in rappresentanza dello sport e della passione per questa disciplina che ha cancellato in fretta anche la naturale fatica.
Un arrivederci al prossimo anno, sempre più numerosi e con la promessa di un dopo gara gastronomico con carne alla brace e castagne.

Autore: Comunicato Stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>