slide TuttoCampania — 23 novembre 2016

gragnano-2016Questa edizione è stata corsa in memoria di Alberto, che, oltre ad essere amico dell’organizzatore Vincenzo Petrone, era stimato ed apprezzato da tutti quelli che lo conoscevano, podisti e non, per le sue doti umane.

Non male il numero di partecipanti, 384 arrivati per questa gara (che viene definita da alcuni tosta) soprattutto considerando le altre in calendario, maratone internazionali comprese.

Grande impegno dello staff  già dalle prime ore del mattino, nel mentre dell’allestimento passavano sotto i nostri occhi i tanti vassoi di dolci, destinati al ristoro, pronti per essere tagliati a fette, i fiori da consegnare alle donne e sul palco, in bella mostra, i cesti per i primi e le prime tre arrivati/e.

Ritirato il pettorale, messo il completo da gara, in attesa della partenza, ogni atleta impegnava il tempo come più preferiva; chi si riscaldava, chi faceva stretching, chi assumeva svariate pose per farsi fotografare e chi, invece, preferiva solo chiacchierare con gli altri , insomma nell’aria aleggiava aria di tranquillità.

Ma questo solo fino a poco prima di mettersi in ordine sotto l’arco di partenza, perché, poi, nell’aria si sentiva la tensione salire.

Si dice che nessuno sia profeta in patria, ma per la gara di Gragnano questo detto non vale, molti della città, tra veloci e lenti, hanno voluto correre sulle loro strade, perché, anche a 6 a km, farlo mette sempre emozione e questa è più forte della famosa domanda “ … e se faccio nà brutta figura?…”   e ne fa testimonianza il grande zì Mimì Gargiulo che è sempre presente.

All’arrivo ho visto molte volate, fatte per rubacchiare qualche secondo o qualche posizione.

Dopo i dolci, mandaranci e pizza , verso le 11:00 è arrivata la pasta e fagioli, qualcuno mormorava che a quell’ora nessuno  l’ avrebbe mangiata, ma di certo era qualcuno che non conosceva il mondo delle corse.

La gara è stata vinta da Gilio Iannone – International S.S., che partito come suo solito in modo sornione, ha distaccato di pochi metri Antonello Sateriale – Amatori Pod. Benevento, terzo Alessandro Lombardi – Astro 2000 Bn.

Per le donne Francesca Palomba – Nikaios Club Gragnano, Filomena Palomba – Nikaios Club Gragnano – Annamaria Vanacore – Atl. Scafati

Una tranquilla domenica a ricordo di Alberto che voleva bene a tutti … arrivederci al prossimo anno.

Viviana CelanoViviana Celano

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>