Cronaca slide — 03 maggio 2016
miglioÈ stata soprattutto una grande giornata di sport, una vera e propria festa che per tutta la domenica 1 maggio ha coinvolto migliaia di persone. Fin da mezzogiorno infatti, stimolato da un sole invitante, un popolo festante composto da atleti professionisti, appassionati di sport all’aria aperta, bambini, studenti universitari e semplici turisti curiosi, ha iniziato a riempire di suoni e colori un’animatissima Piazza del Popolo.
A conferma della perfetta riuscita del progetto ideato da Atleticom di ridare vita al Miglio di Roma e ripristinare una tradizione romana storica come quella della Corsa dei Berberi, trasformata in una corsa podistica sulla distanza di un miglio, ovvero la distanza esatta che intercorre tra Piazza del Popolo e Piazza Venezia. A 142 anni di distanza dall’ultima edizione disputata, la numero 413 datata 1874, i tanti partecipanti al Miglio di Roma hanno avuto così l’opportunità di correre il miglio più famoso e bello del mondo. 
 
Ben tre campioni olimpici hanno impreziosito la giornata del Miglio di Roma portando il loro saluto agli atleti impegnati nelle varie batterie: Michele Maffei, medaglia d’oro nella Sciabola a squadre ai Giochi di Monaco 1972, Daniele Masala, medaglia d’oro individuale e a squadre di Pentathlon Moderno a Los Angeles 1984 e Venuste Niyongabomedaglia d’oro sui 5.000 ai Giochi di Atlanta 1996.
 
Grande entusiasmo e partecipazione fin dal primo pomeriggio con le gare dedicate ai bambini delle varie società di atletica leggera della Capitale. Piccoli atleti, allenatori e genitori, tutti felicissimi di partecipare ad un evento così appassionante. 
Anche la gara delle Università ha destato massima curiosità: ben quattro atenei in gara e alla fine è stata l’Università degli Studi di Roma Foro Italico a prevalere su Roma 3 al secondo posto, a seguire Tor Vergata e La Sapienza. Il successo dell’iniziativa ha indotto gli organizzatori a decidere di ampliare notevolmente il bacino degli Atenei partecipanti e per la prossima edizione si annuncia un’adesione massiccia di Università, non solo capitoline.
Nel corso del pomeriggio è stato particolarmente apprezzato il momento dedicato alla marcia con l’esibizione di alcuni azzurri delle nazionali giovanili di settore che hanno disputato il Miglio di Roma per presentare i Mondiali di Marcia che si terranno a Roma il prossimo 7 e 8 maggio, a conferma di una sinergia importante tra i comitati organizzatori delle due manifestazioni.
Alle 19.00 è arrivato il clou di questa indimenticabile giornata di sport con le gare dei top atleti. Tra le donne ha trionfato la polacca Katarzhina Broniatowska, con il tempo di 4:41:66, seguita dalla connazionale Renata Plis con il tempo  di 4:41:98; sul terzo gradino del podio la giovanissima francese Johanna Geyer Carles che ha fermato il cronometro sui 4:43:59.
Combattutissima anche la gara tra gli uomini, vinta al fotofinish dopo un testa a testa entusiasmante dal francese Florian Carvalho (recente vincitore della We Run Rome 2015) con il tempo di 3:59:69. Al secondo posto un altro francese, anche lui sotto i 4 minuti, Morhad Amdouni (3:59:86); al terzo posto il gran favorito della vigilia e recente medaglia d’argento ai Mondiali di Portland, Jakub Holusa, con il tempo di 4:00:61.
E per la prossima edizione l’obiettivo degli organizzatori del Miglio di Roma è scendere sotto i 3:55 e lanciare il guanto di sfida a New York e al suo celebre Fifth Avenue Mile.
Alla cerimonia delle premiazioni hanno partecipato Erminia Manfredi, che ha onorato la memoria del mai dimenticato marito Nino evocando due dei suoi film più celebri “Nell’anno del Signore” e “C’eravamo tanto amati”, girati proprio a Piazza del Popolo; il presidente del Coni Lazio Riccardo ViolaPaolo Masini, consigliere del Ministro dei Beni Culturali Franceschini per le Politiche Sportive e Culturali; Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica romana; Vincenzo Parrinello, vice presidente nazionale Fidal; Fabio Martelli, presidente Fidal Lazio; e naturalmente Camillo Franchi Scarselli, presidente del comitato organizzativo del Miglio di Roma.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>